QR code per la pagina originale

Computex 2018, Windows Collaboration Displays

Al Computex 2018, Microsoft ha svelato nuovi schermi per le sale riunioni che possono collegarsi ai PC Windows 10 ed utilizzare i servizi IoT di Azure.

,

Al Computex 2018 di Taipei, Microsoft ha annunciato a sorpresa un nuovo tipo di display per le sale conferenze. Non si tratta di un nuovo Surface Hub la cui seconda generazione è stata annunciata da poche settimane ma piuttosto del nuovo “Windows Collaboration Displays” realizzato con i suoi partner. Trattasi di display interattivi che si collegano direttamente ai PC Windows 10 delle aziende o dei professionisti e che includono anche una serie di sensori in grado di sfruttare le nuove funzionalità IoT di Azure. Questi sensori sono in grado di rilevare la presenza delle persone nelle stanze, aiutando le aziende a riscaldare o a raffrescare le sale.

I display sono ad alta risoluzione, multi-touch e supportano l’input dello stilo come nei Surface Hub. Microsoft ha anche sottolineato come questi display dispongano di microfoni sensibili che permettono di interagire vocalmente con Cortana anche a lunga distanza. Inoltre, questi innovativi Windows Collaboration Displays dispongono di una videocamera per effettuare videoconferenze attraverso Microsoft Teams o altri software dedicati. In definitiva, i nuovi display sono progettati per migliorare le sale riunioni dedicate alle videoconferenze. In genere, le aziende utilizzano normali televisori o proiettori ma questi display sono prodotti molto più flessibili essendo dotati di input stilo, multi-touch e sensori intelligenti.

Non sarà Microsoft a commercializzare questi prodotti ma i suoi partner. I primi Windows Collaboration Displays dovrebbero arrivare entro la fine dell’anno attraverso costruttori come Sharp e Avocor. Nessuna menzione sui prezzi ma sicuramente questi prodotti costeranno molto di meno dei Surface Hub e dunque potrebbero trovare più larga diffusione all’interno delle sale riunioni delle aziende.

Accanto ai nuovi Windows Collaboration Displays, Microsoft ha anche annunciato i nuovi Windows 10 IoT Core Services, cioè servizi che permetteranno ai partner di realizzare prodotti IoT in grado di ricevere un supporto per 10 anni in modo da poter soddisfare le esigenze dei clienti.