QR code per la pagina originale

E3 2018 Sony, The Last of Us Parte II: il gameplay

Sony apre la conferenza all'E3 2018 con il primo video del gameplay di The Last of Us: Parte II, che mostra Ellie come personaggio giocabile.

,

Alla conferenza E3 2018, Sony ha finalmente mostrato il gameplay di The Last of Us Parte II con un primo, lungo video che offre un primo sguardo dell’attesissimo gioco in azione e rivela una Ellie come personaggio giocabile, divenuta letale dagli eventi del primo capitolo.

Il trailer evidenzia una narrazione accurata e un comparto tecnico maestoso, che spinge al limite le possibilità dell’hardware PS4. Inizia raccontando la storia di una Ellie più giovane e innocente in occasione di un ballo con le amiche e con un interesse romantico per un’altra donna, che bacia. Un momento dolce interrotto però da una scena cruenta – che avviene con un salto temporale non meglio esplicato – che mostra la protagonista uccidere brutalmente un nemico: anni dopo quella scena, Ellie si dimostra così una combattente estremamente capace e letale.

Il video del gameplay di The Last of Us: Parte II presenta elementi stealth e survival che hanno caratterizzato il primo gioco, con qualche cambiamento ancora da approfondire. La giocabilità viene spinta al massimo con una Ellie che ora può scalare muri piuttosto alti per raggiungere posizioni vantaggiose, strisciare sotto ai veicoli, usare un arco con frecce dagli effetti diversi (tra cui, l’effetto esplosivo) e fare combattimenti corpo a corpo contro nemici in modo più complesso e raffinato rispetto a quanto visto nel precedente videogioco. Da un punto di vista tecnico, non si è mai visto qualcosa di così avanzato sulle console di attuale generazione.

The Last of Us: Parte II è uno dei giochi a tripla A più attesi in assoluto e debutterà in esclusiva su PlayStation 4 in una finestra d’uscita ancora non resa nota. Naughty Dog ha il compito di soddisfare le immense aspettative create dopo l’originale The Last of Us, spingendo gli elementi narrativi e tecnici del genere fino al limite delle possibilità della console, esattamente come fatto negli ultimi anni di vita della PlayStation 3.

Immagine: PlayStation su YouTube