QR code per la pagina originale

iPhone e iPad 2019: il chip Apple A13 rimarrà a 7nm

Pare che i modelli 2019 di iPhone e iPad continueranno a essere prodotti con processo a 7 nanometri: per quello a 5nm bisognerà aspettare il 2020.

,

Pare che anche per gli iPhone e iPad 2019 Apple si affiderà al progetto di chipset a 7 nanometri, e non a 5nm come vociferato poiché la produzione in serie di processori con questo processo produttivo non inizierà prima della fine del 2019 o inizio 2020. Lo ha rivelato CC Wei, CEO del produttore TSMC partner di Cupertino, come riportato da DigiTimes.

Si prevede che la compagnia californiana guidata da Tim Cook utilizzi la tecnologia a 7 nanometri nel processore Apple A12 di quest’anno per i prossimi iPhone. Secondo quanto riportato da numerosissime indiscrezioni, la linea 2018 includerà smartphone con schermo OLED da 5,8 e 6,5 pollici e un prodotto con pannello LCD da 6,1 pollici, tutti soggetti ad essere annunciati in autunno. E mentre la linea iPhone e iPad 2019 dovrebbe dunque pervenire sul mercato con un processore Apple A13 sempre realizzato a 7nm, gli iPhone e iPad del 2020 dovrebbero essere prodotti in massa con chipset a 5 nanometri.

Wei ha aggiunto che TSMC si aspetta di investire ben 25 miliardi di dollari in tale tecnologia, tuttavia non ha offerto tempistiche precise per la sua disponibilità al partner.

Si riporta che, secondo i rumor, il nuovo iPad Pro sarà presumibilmente dotato di un chip Apple A12x più veloce e della tecnologia Face ID. Per quanto concerne i nuovi modelli di iPhone, pare che sarà lo smartphone più economico, quello con schermo LCD da 6,1 pollici, quello più popolare e venduto del trio, che dovrebbe essere in vendita a un prezzo compreso fra i 600 e i 700 dollari. Il modello OLED da 5,8 pollici dovrebbe costare fra gli 800 e i 900 dollari mentre l’OLED da 6,5 pollici, che potrebbe chiamarsi iPhone X Plus, fra i 900 e i 1000 dollari.