QR code per la pagina originale

I rugged phone nell’Android Enterprise Recommended

Google ha ampliato l'elenco dei device presenti nel suo programma Android Enterprise Recommended inserendo anche i rugged phone.

,

Google strizza l’occhio ai rugged phone, gli smartphone robusti e super resistenti “a prova di colpo di martello”. Il colosso di Mountain View ha infatti ampliato l’elenco dei device presenti nel suo programma  Android Enterprise Recommended inserendo anche questa tipologia di dispositivi, studiati per essere utilizzati in ambienti di lavoro difficili e particolari, ad esempio, i cantieri edili.

L’Enterprise Recommended di Android è un programma che certifica alcuni smartphone per un utilizzo in ambito business, e quindi consigliati alle aziende. I modelli scelti dal programma devono ovviamente rispondere a parametri specifici, che nel caso dei rugged phone sono i seguenti: devono supportare il sistema operativo Android 7 o superiore, essere equipaggiati con almeno 2GB di RAM e 16GB di memoria interna, certificazione IP64 o superiore, offrire aggiornamenti di sicurezza entro 90 giorni dalla data di rilascio da parte di Google e, poiché sono dispositivi rugged, devono essere certificati per la protezione di ingresso e classificati per test di caduta.

I modelli selezionati riceveranno da Google un major update entro 18 mesi dal rilascio ufficiale e 5 anni di aggiornamenti di sicurezza (2 anni in più rispetto ai non rugged).  Ecco, di seguito, gli smartphone “corazzati” inseriti nel programma Android Enterprise Recommended: Zebra TC25, TC51, TC56, TC70X, TC75X; Honeywell CT40, CT60, CN80; Sonim XP8; Point Mobile PM45; Datalogic Memor 10.

Marchi sicuramente poco conosciuti ai più. Prossimamente ci sarà però anche Panasonic, che (e non tutti lo sanno) ha una una lunga storia nella realizzazione dei rugged phone. Una scelta quella di Google che non stupisce: secondo IDC, International Data Corporation, il mercato di questi telefonini super resistenti crescerà del 23% nei prossimi cinque anni.

Il lancio di oggi prosegue il nostro impegno per migliorare l’esperienza aziendale per i clienti – scrive oggi Google – Ci auguriamo che questi dispositivi soddisfino gli ambiti di utilizzo esistenti e consentano inoltre alle aziende di perseguire nuovi campi di utilizzo per aiutarli a realizzare i loro obiettivi

Fonte: Tech Crunch