QR code per la pagina originale

Red Dead Redemption 2, mille attori per gli NPC

Lo sviluppatore ha assunto oltre un migliaio di attori per realizzare i personaggi non giocanti di Red Dead Redemption 2, titolo in arrivo a fine mese.

,

Sono settimane particolarmente interessanti per coloro che stanno aspettando con ansia Red Dead Redemption 2. Sì, perché di fatto continuano a uscire (quasi) giornalmente notizie sul titolo in arrivo di Rockstar Games. Veniamo oggi a sapere che lo sviluppatore ha ingaggiato oltre un migliaio di attori per creare tutti i personaggi non giocanti presenti. Inutile dire che sia un numero enorme.

Va sottolineato che ogni NPC avrà una propria personalità, piuttosto in linea con la loro dinamicità. Come se non bastasse, i dialoghi con i personaggi non giocanti cambieranno qualora venisse disattivata la mini-mappa: infatti, quando non sarà visualizzata su schermo, ci penseranno loro a fornire al giocatore dettagli aggiuntivi sulla direzione da percorrere per raggiungere gli obiettivi delle missioni.

Rockstar non ha inoltre rinunciato a personaggi nativi americani, il che ha senso vista l’ambientazione (tra l’altro ce n’erano già parecchi nel Red Dead Redemption del 2010). Emerge qualche altra informazione sul pubblicizzato sistema Honor: il gioco riunirà tutte le azioni onorevoli e deplorevoli commesse dal giocatore, anche se apparentemente il sistema non sarà così binario come quello del predecessore. Interessante il fatto che la musica, il comportamento e le espressioni facciali del protagonista Arthur, cambieranno per riflettere il suo carattere.

Nuovi dettagli anche sul legame con i cavalli, che aumenterà in base al tempo trascorso in sella: ci saranno quattro livelli di progressione, ognuno dei quali consentirà di gestire il fedele puledro in modi diversi e più efficaci. Per finire, i giocatori avranno la possibilità di dare un’occhiata a quali armi sono disponibili nei negozi in modo analogo ad Ammu-Nation in GTA.

Vi ricordiamo che Red Dead Redemption 2 sarà lanciato il prossimo 26 ottobre su PS4 e Xbox One.

Fonte: GamingBolt