QR code per la pagina originale

Google spende 1 miliardo per espandere Googleplex

Google ha acquistato un parco a Mountain View, in California, per 1 miliardo di dollari.

,

Nell’ultimo anno Google ha investito decisamente molti soldi per espandere i propri uffici negli Stati Uniti d’America. L’ultima grande “spesa” risale a settimana scorsa, quando bigG ha acquistato un parco a Mountain View, in California, per 1 miliardo di dollari. La più grande compravendita immobiliare della Bay Area nel 2018.

Nello specifico, come riporta The Mercury News, Google poco prima del giorno del Ringraziamento ha acquistato il Britannia Shoreline Technology Park, 210 mila metri quadrati di verde di fronte al Googleplex, il quartier generale della compagnia. Il parco in questione si compone di 12 strutture che vanno da uno a due piani, e Google che era già l’inquilino principale del campus. Tutti gli edifici sono circondati da ampi parcheggi.

Confermata anche in via ufficiale la cifra record di 1 miliardo di dollari spesa da Google, la più grande transazione immobiliare della Bay Area nel 2018. Per darvi un’idea, l’affare più vicino di valore è stato registrato il mese scorso per il San Francisco Ferry Building, venduto a 291 milioni di dollari.

Una soluzione che potrebbe andare a braccetto con la volontà dell’azienda di investire in un campus con strutture mobili e leggere, come riferito nel 2015 da un portavoce:

Invece di costruire edifici immobili in calcestruzzo, creeremo strutture leggere a blocchi che possono essere spostate facilmente mentre investiamo in nuovi prodotti. Il nostro team di guida autonoma, ad esempio, ha esigenza molto diverse quando si tratta di spazi da ufficio. Grandi pensiline traslucide copriranno ogni sito, controllando il clima all’interno pur lasciano entrare luce e aria.

Un anno da ricordare quello di Google per quanto riguarda gli acquisti immobiliare: il colosso di Mountain View, nel primo trimestre dell’anno fiscale in corso, ha infatti già speso 2,4 miliardi di dollari per acquistare il Chelsea Market di New York. Acquisto così commentato da Ruth Porat, Chief Financial Officier dell’azienda:

Preferiamo possedere piuttosto che prendere in affitto immobili, quando vediamo buone opportunità.