QR code per la pagina originale

Alexa, 100 milioni di dispositivi

Amazon ha venduto oltre 100 milioni di dispositivi Alexa in tutto il mondo; la società apre a collaborazioni per dispositivi con più assistenti vocali.

,

Sono stati venduti più di 100 milioni di dispositivi Alexa in tutto il mondo. Questo dato piuttosto importante è stato condiviso da Dave Limp, Senior Vice President della divisione dispositivi e servizi di Amazon, durante un’intervista con The Verge. Il fatto che la società americana abbia voluto svelare questa informazione è il chiaro segnale che intende essere completamente trasparente sui dati delle vendite dei suoi prodotti. I 100 milioni di dispositivi Alexa mettono in luce quanto la società di Jeff Bezos abbia saputo lavorare bene offrendo prodotti di elevata qualità in grado di proporre alle persone un’esperienza d’uso completa.

Effettivamente, Alexa nel tempo ha saputo convincere agli acquirenti grazie alla sua flessibilità d’uso e ad un ecosistema di prodotti e servizi completo. Non di meno, Amazon ha sempre dimostrato di voler spingere con forza le vendite dei suoi dispositivi della gamma Echo attraverso ricorrenti promozioni speciali. Dave Limp non si è limitato a condividere questi importanti dati ma ha anche parlato a tutto tondo del futuro di Alexa. Il dirigente di Amazon si è detto non preoccupato della crescente concorrenza del mercato degli assistenti vocali. La società, infatti, non intende fare la guerra con nessuno ed in particolare con Google ed il suo assistente.

Anzi, lo stesso Dave Limp evidenzia di vedere favorevolmente la presenza di dispositivi in grado di poter funzionare con più assistenti vocali. L’obiettivo, infatti, è quello di portare Alexa ovunque, ed in particolare sui dispositivi che permettono di interagire con la voce in casa, sul posto di lavoro ed in futuro anche all’interno dell’automobile. Alexa, dunque, punta a migliorare se stesso per offrire agli utenti la migliore esperienza d’uso sul più alto numero di dispositivi possibile.

A riprova della volontà di non voler puntare al dominio del settore degli assistenti vocali l’apertura di Amazon alla collaborazione tra diverse piattaforme in modo che gli utenti possano sempre disporre del meglio in base alle loro necessità. Al riguardo viene subito in mente la collaborazione tra Amazon e Microsoft per far lavorare all’unisono Alexa e Cortana.

Amazon punta ad introdurre molte novità per Alexa nel 2019 e questo significa che l’anno che è appena iniziato porterà cose probabilmente molto interessanti nel settore degli assistenti vocali.

Fonte: The Verge • Immagine: seewhatmitchsee | iStock