QR code per la pagina originale

Samsung illustra le novità del chip Exynos 9820

Samsung ha elencato le novità del chip Exynos 9820 che verrà integrato nel Galaxy S10, evidenziando i miglioramenti rispetto al precedente Exynos 9810.

,

Il primo smartphone Samsung con processore Exynos 9820 sarà ovviamente il Galaxy S10 che verrà annunciato il 20 febbraio. Manca circa un mese all’evento Unpacked di San Francisco, ma il produttore coreano ha voluto illustrare le novità del SoC che rappresenta “una nuova era dell’esperienza mobile”. Intanto iniziano a circolare indiscrezioni sul successore Exynos 9825 con modem 5G integrato.

Samsung evidenzia innanzitutto la presenza della NPU (Neural Processing Unit), un acceleratore hardware dedicato che permette di elaborare localmente gli algoritmi di intelligenza artificiale con prestazioni fino a sette volte superiore rispetto al precedente Exynos 9810. La NPU verrà sfruttata per le funzionalità delle fotocamere, dalle applicazioni di realtà aumentata e dall’assistente personale Bixby. Il produttore coreano promette bassa latenza, una migliore efficienza energetica e una maggiore sicurezza rispetto al cloud.

Exynos 9820, realizzato con tecnologia di processo FinFET a 8 nanometri LPP (Low Power Plus), è composto da due core Exynos M4, due core ARM Cortex-A75 e quattro core ARM Cortex-A55 in configurazione tri-cluster. Le prestazioni single core sono aumentate del 20% rispetto al precedente Exynos 9810, mentre i consumi sono diminuiti del 10%. La GPU ARM Mali-G76 MP12 offre invece prestazioni fino al 40% superiori e consumi fino al 35% inferiori.

Samsung ha aggiornato anche il processore d’immagine (ISP) in modo da supportare fino a cinque fotocamere, come quelle previste per il Galaxy S10+ (due frontali e tre posteriori). Il nuovo SoC supporta display con risoluzione fino a 4K, la tecnologia HDR10+ e la registrazione video 8K. Il modem LTE Advanced Pro Cat. 20 consente di raggiungere una velocità di 2 Gbps in download. Il chip può essere abbinato al modem Exynos 5100 per supportare le reti 5G.

Nella seconda metà dell’anno è previsto il lancio del chip Exynos 9825, versione a 7 nanometri con modem 5G integrato. Il primo smartphone Samsung con questo SoC dovrebbe essere il Galaxy Note 10. Gli Exynos sono utilizzati per i dispositivi venduti in tutti i paesi, tranne gli Stati Uniti, dove sono invece offerti con gli Snapdragon. Anche Qualcomm potrebbe quindi annunciare una versione aggiornata dello Snapdragon 855 con modem X50 5G integrato.