QR code per la pagina originale

MWC 2019, SEAT Minimó per la mobilità urbana

Al Mobile World Congress 2019 di Barcellona, SEAT propone la sua idea di mobilità urbana con il concept elettrico Minimó.

,

SEAT porta la sua idea di mobilità urbana al Mobile World Congress 2019 di Barcellona presentando la Minimó. Trattasi di un veicolo elettrico compatto che racchiude tutti i vantaggi di un’auto e di una moto con l’obiettivo di muovere agilmente sino a due persone in ambito urbano. Esteticamente molto moderna, ricorda vagamente il progetto Twizy di Renault. Lunga 2,5 e larga 1,24 metri, questa concept car è sufficientemente compatta per districarsi anche nel traffico più congestionato ed entrare nei parcheggi più angusti.

Inoltre, diversamente da altri veicoli urbani, questo è molto comodo e divertente da guidare, grazie alle grandi ruote scoperte da 17 pollici. Le porte, asimmetriche e incernierate, si possono aprire anche negli spazi più ristretti. La porta sinistra lato guidatore, più piccola, lascia lo spazio ad ampi vetri che migliorano la visuale dei passeggeri, mentre la porta destra lato passeggero, più grande, facilita il salire e scendere dal veicolo. Il pacco batteria ad alta densità energetica del Minimó assicura ai clienti un’autonomia di oltre 100 km prima che sia necessaria la ricarica. Grazie a una progettazione intelligente, non è necessario aspettare ore prima che il veicolo si ricarichi dopo aver esaurito tutta l’energia.

Poiché la batteria è alloggiata all’interno di un telaio accessibile sotto il pianale del veicolo, è possibile sostituirla in pochi secondi e in tutta semplicità con una batteria già carica, in modo che il veicolo possa rimettersi in marcia molto più rapidamente di altri veicoli in circolazione.

SEAT Minimó include soluzioni di connettività che garantiscono all’utente, proprietario o noleggiatore del veicolo, un’esperienza digitale senza soluzione di continuità basata sulla chiave digitale e sulla tecnologia wireless Android Auto. Un display digitale centrale dietro il volante coniuga le funzioni della strumentazione e il contenuto digitale presente nello smartphone dell’utente rispettando, grazie all’impiego di comandi al volante e assistente vocale di Google, i requisiti di sicurezza stradale obbligatori.

La piattaforma è inoltre pronta ad accogliere futuri sviluppi. Il Minimó prepara la strada alle prossime tecnologie autonome di livello 4, che permetteranno al veicolo di andare a prendere l’utente su richiesta, risolvendo uno dei principali problemi di chi utilizza il carsharing.

Fonte: Seat • Immagine: SEAT