Chrome su Android, gesture per navigare più veloce

Un nuovo flag permette l’attivazione di nuove gesture per spostarsi e navigare in maniera molto più veloce e fluida su Google Chrome.

Parliamo di

Nuovi aggiornamenti per il browser Google Chrome nella sua versione Android. Si tratta nello specifico di un flag che permette l’attivazione di nuove gesture per spostarsi e navigare in maniera molto più veloce, fluida e semplice fra le pagine del popolare browser.

Due i flag relativi all’aggiornamento di Chrome: chrome://flags/#overscroll-history-nagivation per le versioni Dev e Canary e chrome://flags/#enable-gesture-navigation per quanto riguarda invece le versione Beta e Stabile.

Una volta attivate, attraverso una gradevole animazione sarà possibile, spostandosi da sinistra a destra con un gesto del dito sullo schermo, passare alla pagina precedente della cronologia della scheda e con una gesture da destra a sinistra, invece, passare in avanti. La novità è già disponibile anche nel mercato italiano con le ultime versioni di Google Chrome presenti sul Play Store.

Le gesture – già viste anche su ChromeOS – sono decisamente accurate e affidabili, e permettono di tornare indietro molto velocemente ad una pagina consultata in precedenza e, allo stesso modo, di ritornare all’ultima pagina visitata.

Per attivare il flag è necessario copiare la stringa chrome://flags/#overscroll-history-nagivation per le versioni Dev e Canary o chrome://flags/#enable-gesture-navigation per versione beta o stabile e  inserirla nella barra degli indirizzi di Chrome e poi riavviare il browser. A questo punto la funzione sarà disponibile e si potrà comodamente passare da una pagina all’altra della scheda con un semplice swipe verso destra o verso sinistra.

Sempre restando sul tema Google Chrome, è di pochi giorni fa la notizia che Microsoft ha iniziato a testare l’estensione di Windows Defender Application Guard per il browser di Google e pure per Firefox per offrire maggior sicurezza sul web. Al momento si tratta di un’esclusiva per gli insider ma in futuro sarà disponibile per tutti gli utenti.

Ti potrebbe interessare