QR code per la pagina originale

Apple compie 43 anni

Apple compie oggi 43 anni: era il primo aprile del 1976, infatti, quando Steve Jobs, Steve Wozniak e Ronald Wayne fondarono la società.

,

Apple spegne oggi la sua candelina numero 43. Era infatti il primo aprile del 1976 quando Steve Jobs, Steve Wozniak e Ronald Wayne fondarono The Apple Computer Company, pronti a rivoluzione il mercato dei computer consumer. Wayne ebbe però il semplice ruolo di consulente finanziario: due settimane più tardi, infatti, decise di vendere la sua quota per 800 dollari.

Il tutto nacque in un garage di Cupertino, dove Steve Jobs e Steve Wozniak si incontravano regolarmente per realizzare un ambizioso progetto: quello di Apple I, praticamente il primo computer consumer della storia. Un modello inizialmente venduto alla cifra di 666.66 dollari – un prezzo voluto dallo stesso Jobs, poiché ironico – e collegabile al televisore di casa per eseguire funzioni di base. Divenne ben presto un piccolo successo commerciale, con l’arrivo anche di software di terze parti.

Così come Wozniak ebbe modo di confermare qualche anno fa, in occasione della pubblicazione della sua biografia, il progetto ebbe origine per gioco:

Ho creato questo computer per dimostrare alle persone delle Homebrew Computer Club come fosse possibile costruire un computer davvero economico.

Il successo più travolgente arrivò però con Apple II, lanciato l’anno successivo, divenuto ben presto un modello di culto grazie anche l’elevata disponibilità di software. Nel 1980 Apple venne quotata in borsa, mentre nel 1984 vi fu la seconda rivoluzione del gruppo: quella del Macintosh, il primo computer dell’azienda con interfaccia grafica. Dopo uno stallo durato più di un decennio, con l’abbandono di Jobs nel 1985 e il ritorno nel 1997, il gruppo seppe rialzarsi dalle proprie ceneri presentando modelli iconici come gli iBook, gli iMac, iPod, i MacBook con architettura Intel, iPhone, iPad e molti altri prodotti.

L’iconico logo della mela morsicata, però, non arrivò nel 1976: al momento della sua registrazione, Apple aveva un logo diverso, raffigurante Isaac Newton con la sua famosissima mela. La stilizzazione del frutto giunse qualche tempo più tardi, in rigorosa definizione arcobaleno.