QR code per la pagina originale

App di dating e minori: FTC e Apple all’attacco

Tre applicazioni di dating apparse su App Store avrebbero permesso l'iscrizione ai minori di 13 anni: interviene la FTC, all'attacco degli sviluppatori.

,

Apple ha deciso di rimuovere da App Store tre applicazioni di dating, colpevoli di garantire l’accesso anche a minori di tredici anni. E sul caso interviene anche la FTC, la Federal Trade Commission statunitense, pronta a scontrarsi con la società che ha sviluppato questi software poiché in violazione del Children’s Online Privacy Protection Act (COPPA).

Sono moltissime le applicazioni dedicate agli incontri disponibili su App Store e altre piattaforme di distribuzione: dalle più candide a quelle più maliziose, in genere si tratta di servizi dedicati a un pubblico adulto. Di recente, così come riferisce 9to5Mac, tre applicazioni apparse sullo Store di Apple – Meet24, FastMeet e Meet4U – pare abbiano consentito l’apertura di profili a utenti di età inferiore ai 13 anni. Offerte dalla società Wildec, con base in Ucraina, le applicazioni avrebbero permesso ai minori di essere contattati da chiunque: secondo la FTC, e il gruppo di Cupertino, questa scelta rappresenterebbe un rischio per l’incolumità dei giovanissimi iscritti.

Appresa la notizia, la FTC è immediatamente intervenuta sul caso, inoltrando una diffida alla società poiché i software violerebbero la COPPA, la già citata normativa statunitense sulla protezione dei minori online. Non ultimo, la Federal Trade Commission ha deciso di pubblicare sul proprio sito ufficiale una lettera indirizzata ai genitori, affinché monitorino i device dei figli eliminando eventuali applicazioni indesiderate:

La FTC ha di recente inoltrato una lettera a Wildec LLC, il produttore ucraino di queste tre applicazioni, poiché la compagnia sembra abbia violato sia il Children’s Online Privacy Act (COPPA) e il FTC Act. Il COPPA richiede che i fornitori di app richiedano il consenso dei genitori prima di raccogliere o condividere qualsiasi informazione personale su bambini di età inferiore ai 13 anni. […] Come riporta la lettera della FTC, “la possibilità di identificare e comunicare con minori – anche coloro di età superiore ai 13 anni – rappresenta un rischio significativo per la salute e la sicurezza di questi bambini.

Oltre da App Store, le tre applicazioni citate sono state rimosse negli Stati Uniti anche da Play Store. Al momento, non giungono comunicazioni dai produttori: è probabile, tuttavia, che i tre software siano riammessi sugli Store non appena verrà previsto l’accesso unicamente ai maggiorenni.

Fonte: FTC • Via: 9to5Mac • Immagine: AzmanL via iStock