QR code per la pagina originale

Google Stadia: video gameplay con DOOM Eternal

Google Stadia torna a mostrarsi con un nuovo video gameplay di DOOM Eternal, mostrato alla GDC 2019 ormai quasi due mesi fa.

,

Mentre al Google I/O 2019 ha giocato un po’ a “nascondino”, Google Stadia torna a mostrarsi con un nuovo video gameplay, arrivato effettivamente un po’ in ritardo rispetto alla sua prima proiezione: si tratta infatti di un filmato mostrato a fine conferenza durante la GDC 2019, manifestazione andata in scena ormai due mesi fa.

Il filmato completo è stato pubblicato poco fa sul canale ufficiale Youtube di Google Stadia. Se la prima parte è piuttosto verbosa (e noiosa) e riguarda gli aspetti più tecnici della tecnologia (per sviluppatori) che sta alla base di Google Stadia, e quindi il cloud gaming, nell’ultima parte c’è spazio per una dimostrazione pratica: DOOM Eternal.

Per godervi il video di DOOM Eternal che gira su Google Stadia non dovete fare altro che andare direttamente al minuto 40:30 del video che potete trovare qua sotto.

Quella che si può vedere nel video è una demo del nuovo capitolo del brand FPS targato id Software, che gira ovviamente sulla piattaforma di cloud gaming targata Google. In quei poco più di tre minuti di video, la “non console” del colosso di Mountain View non ha mostrato il minimo cedimento, offrendo al videogiocatore un’esperienza di gioco senza il benché minimo lag.

Ovviamente non sappiamo che connessione è stata utilizzata per la prova. Ricordiamo infatti che la connessione ideale per giocare senza problemi alla risoluzione 1080p e 60 fps è di 25 Mbps. Se, invece, si vuole giocare con la risoluzione 4K sempre a 60 fps è necessaria una banda di almeno 30 Mbps.

25 e 30 Mbps non sono connessioni particolarmente veloci nel 2019, ma in Italia (e anche in altri paesi) moltissimi utenti navigano ancora con bande sensibilmente più lente, ad esempio, a 7 Mpbs. In un report M-Lab del 2018, infatti, l’Italia è risultata il 43esimo paese al mondo per velocità media di connessione ad internet, con 15.1 Mbps di download, esattamente la metà di quella richiesta da Google Stadia per lo streaming in 4K.