QR code per la pagina originale

iPhone XR diventerà iPhone XE

Il successore di iPhone XR potrebbe chiamarsi iPhone XE: è quanto rivela Mark Gurman nel pubblicare le scocche dei futuri smartphone Apple.

,

Arrivano nuove indiscrezioni sui tre smartphone che, il prossimo settembre, Apple potrebbe presentare al pubblico. Mark Gurman, giornalista sempre molto affidabile sul conto della mela morsicata, ha infatti condiviso le immagini delle possibili scocche di iPhone XI, iPhone XI Max e del successore di iPhone XR. La grande novità è il cambio del nome per questo modello: si chiamerà iPhone XE.

La condivisione dei prototipi delle scocche, probabilmente dei test di stampa industriale in metallo, non aggiungono molte novità ai rumor già emersi sugli iPhone XI e sul successore di iPhone XR. Come evidente dalle immagini, i dispositivi vedranno un design molto simile ai modelli tutt’oggi in vendita, con una scocca posteriore rivista sul fronte delle fotocamere.

iPhone XI e iPhone XI Max vedranno una configurazione a tre fotocamere, incluse in un alloggiamento dalle forme quadrate, quest’ultimo comprensivo di flash. Il successore di iPhone XR, invece, verrà promosso alla doppia fotocamera, sempre inserita in un alloggiamento quadrato. Le singole ottiche appaiono molto generose nella forma, con obiettivi molto più grandi rispetto alle precedenti generazioni, per questa ragione si ipotizza che Apple stia puntando sull’elevata qualità degli scatti.

In merito alla tipologia di fotocamere installate, oltre ai classici teleobiettivo e grandangolo, non vi è ancora piena certezza. Il terzo obiettivo, tuttavia, potrebbe essere rappresentato da un sensore time-of-flight, per la scansione tridimensionale degli ambienti.

La vera novità, così come già accennato, è tuttavia sui nomi. iPhone non intende infatti proseguire con iPhone XR, ad esempio facendolo diventare iPhone XRs, bensì starebbe registrando il marchio XE. Al momento, non è dato sapere se la nuova definizione sia connessa a qualche feature speciale del dispositivo.

Tutti i modelli, infine, dovrebbero incorporare un sistema di ricarica wireless a doppia via, ovvero in grado di fornire energia anche a dispositivi terzi, come cuffie e altri accessori.