QR code per la pagina originale

Alexa, le conversazioni saranno più naturali

Amazon ha fatto sapere che sta lavorando ad un modo per rendere ancora più naturali e strutturate le conversazioni con Alexa.

,

Durante l’evento Re:MARS di Las Vegas, Amazon ha annunciato che sta lavorando ad un modo per rendere più naturale l’interazione con l’assistente personale Alexa, consentendo conversazioni più fluide che possono passare da un argomento all’altro e senza dover dire costantemente “Alexa”. Per dimostrare quello su cui sta lavorando, la società di Jeff Bezos ha mostrato un filmato che mette in evidenza come sarà in futuro una conversazione con Alexa.

Provando a chiedere, per esempio, “Alexa, quali film stanno proiettando nelle vicinanze?”, gli utenti potranno selezionare il film, acquistare i biglietti, guardare il trailer e prenotare una corsa su Uber. Per arrivare a questo risultato, la società ha fatto affidamento ad un nuovo sistema di dialogo in grado di prevedere le prossime azioni e passare facilmente tra le diverse Skill di Alexa. Grazie all’apprendimento automatico, Alexa sarà in grado di comprendere il vero obiettivo dell’utente dalla piega che prenderà il dialogo, abilitando proattivamente le diverse Skill.

Questa nuova possibilità dell’assistente vocale che Amazon ha mostrato su di un Echo Show, arriverà per tutti nei prossimi mesi.

Amazon ha anche annunciato che negli ultimi mesi il grado di accuratezza della comprensione di Alexa è migliorato del 20%. Inoltre, gli sviluppatori saranno in grado di utilizzare alcune di queste tecnologie che Amazon utilizza per migliorare le conversazioni. Questo nuovo strumento, “Alexa Conversations“, consente agli sviluppatori di creare flussi simili. Tradizionalmente, questo comportava la scrittura di un sacco di codice ma grazie a questo strumento le modifiche necessario caleranno di circa un terzo.

Lo sviluppatore dovrà semplicemente dichiarare una serie di azioni e alcune interazioni di esempio. Quindi, il servizio eseguirà un simulatore di dialogo automatico in modo che gli sviluppatori non debbano effettivamente pensare a tutti i diversi modi in cui un cliente potrà interagire con le proprie Skill.

Fonte: TechCrunch • Immagine: iPressLive
Questa pagina riproduce un articolo originale di Webnews.it e può essere utilizzata unicamente per finalità personali e non commerciali. L'originale si trova all'indirizzo https://www.webnews.it/?p=839359 che può essere raggiunto utilizzando il QR Code pubblicato accanto al titolo (se presente).