QR code per la pagina originale

iOS 13 ricorderà gli abbonamenti attivi

iOS 13 ricorderà gli abbonamenti attivi prima di cancellare un'applicazione: è quanto svela la seconda beta del sistema operativo.

,

iOS 13, il nuovo sistema operativo di Apple, ricorderà agli utenti gli abbonamenti attivi prima di cancellare un’app. È questa la novità scovata dagli sviluppatori dopo la distribuzione della seconda beta del software del gruppo di Cupertino, in arrivo nel mese di settembre per i consumatori finali. Un comodo promemoria per evitare di spendere denaro, evitando dimenticanze.

Così come già anticipato, la novità è stata inserita nella seconda beta di iOS 13. Il sistema operativo sarà ora in grado di avvisare l’utente, durante il processo di cancellazione di un’app, dell’esistenza di sottoscrizioni attive: in questo modo, l’utilizzatore potrà ricordarsi di eliminare i suoi abbonamenti, evitando così degli sprechi di denaro.

Non è però tutto, poiché il sistema voluto da Apple non si limita semplicemente a una notifica, ma anche permette di procedere con delle azioni specifiche, come ad esempio la cancellazione dell’abbonamento tramite gli strumenti integrati in App Store. La finestra d’allerta, infatti, offre all’utente la possibilità di mantenere attiva la sottoscrizione o, in alternativa, di modificarla secondo le proprie esigenze. Naturalmente, sembra che il servizio valga solo per sottoscrizioni scelte direttamente su App Store, mentre non dovrebbe comprendere acquisti a rinnovo eseguiti su piattaforme o siti di terze parti.

È probabile che Apple abbia pensato a questa feature in risposta ad alcune piccole polemiche, avvenute in passato negli Stati Uniti: alcuni utenti si erano infatti lamentati di aver pagato abbonamenti per più mesi rispetto a quelli necessari, poiché convinti che la cancellazione delle relative applicazioni dai loro device fosse sufficiente anche per chiudere la sottoscrizione attiva.

iOS 13, come accennato in apertura, è ora disponibile per gli sviluppatori sotto forma di beta. La prima beta pubblica, aperta anche ai consumatori finali, giungerà nel mese di luglio, mentre la versione definitiva sarà distribuita nel mese di settembre in concomitanza con il lancio dei nuovi iPhone.

Fonte: BGR • Immagine: Apple