QR code per la pagina originale

Motorola One Pro, quattro fotocamere posteriori?

Il Motorola One Pro dovrebbe avere uno schermo da 6,2 pollici con notch a goccia e quattro fotocamere posteriori, una delle quali da 48 megapixel.

,

Oltre al Motorola One Action, il produttore statunitense dovrebbe annunciare anche il Motorola One Pro. Si tratta dello smartphone avvistato online all’inizio di aprile. Caratteristica unica di questo modello è la quad camera posteriore con un design simile a quella della serie Huawei Mate 20.

La fonte del sito Cashkaro ha confermato che i press render appartengono al Motorola One Pro. A differenza del One Action è previsto l’uso del tradizionale notch a goccia per ospitare la fotocamera frontale. Lo schermo dovrebbe avere una diagonale di 6,2 pollici. La cover sembra in alluminio spazzolato, ma potrebbe essere un altro materiale. Sul lato destro si notano i pulsanti per accensione e volume, mentre su quello inferiore ci sono la porta USB Type-C e il jack audio da 3,5 millimetri. Sul lato sinistro non c’è nulla, quindi lo slot per la SIM card è sicuramente sul lato superiore.

Sul retro si può vedere il modulo fotografico (piuttosto sporgente) che include quattro lenti e il logo Motorola. Il flash dual LED è alla sua sinistra, dove si legge in modo chiaro la scritta “48MP” che sarà la risoluzione della fotocamera principale. Non ci sono informazioni sulle altre tre, quindi si può ipotizzare un assortimento di sensori e obiettivi (grandangolare, tele, ToF o di altro tipo).

Osservando le immagini si potrebbe escludere la presenza del tradizionale lettore di impronte digitali, per cui il sensore biometrico dovrebbe essere di tipo ottico (sotto lo schermo). Le dimensioni previste sono 158,7x75x9,8 millimetri (inclusa la sporgenza del modulo fotografico). Il sistema operativo sarà ovviamente Android 9 Pie in versione stock, essendo uno smartphone Android One.

Per il Motorola One Action si prevede un processore octa core Exynos 9609, come nel One Vision. Probabilmente il One Pro integrerà un processore più potente, in grado di supportare al meglio le quattro fotocamere posteriori.