QR code per la pagina originale

Nvidia e Volvo accelerano sulla guida autonoma

Nvidia e Volvo Group hanno annunciato un piano per collaborare allo sviluppo di veicoli autonomi, con particolare interesse agli autocarri commerciali.

,

A ottobre dello scorso anno, Nvidia e Volvo avevano annunciato l’avvio di una partnership per la realizzazione di alcuni progetti sulla guida autonoma. Oggi sappiamo che tale iniziativa coinvolgerà, in prima battuta, una serie di autocarri commerciali.

Parlando durante una conferenza presso il quartier generale di Volvo in Svezia, il CEO di Nvidia, Jensen Huang, ha confermato che l’ accordo contribuirà a trasformare l’industria per migliorare la sicurezza dei lavoratori. Le società non hanno condiviso i dettagli finanziari dell’annuncio ma sappiamo che:

Per Nvidia, questo è una novità fondamentale e un traguardo molto importante perché, come sapete, abbiamo lavorato su veicoli autonomi per un po’ di tempo – ha detto Huang. Mentre Lars Stenqvist, Chief Technology Officer di Volvo Group ha confermato che la tecnologia di guida autonoma è già in fase di sperimentazione in Norvegia, anche se per portare l’esperimento su strade pubbliche servirà ancora qualche prova ulteriore.

Volvo Group è un’azienda da 40 miliardi di dollari con 100.000 dipendenti e 12 marchi per camion, compresi i Mack. Il gruppo ha già 12.000 ingegneri dedicati alla tecnologia di guida autonoma e pronti a portare le iniziative a corredo in settori come il trasporto pubblico, il trasporto di merci, la raccolta dei rifiuti, la costruzione, l’estrazione mineraria, la silvicoltura e altro ancora.

Sono nel settore da 25 anni e non è mai stato così eccitante come ora – ha affermato Stenqvist – c’è un grande cambiamento tecnologico in atto nel settore dei veicoli commerciali che muterà radicalmente il nostro business.

La più grande promessa è che l’intelligenza artificiale aiuterà il segmento a essere più sicuro. Gli incidenti di sicurezza sono uno dei maggiori costi che pervade l’industria; con le auto intelligenti sarà in grado di aggiungere nuovi servizi ai camion.