QR code per la pagina originale

LightSail 2, la vela spaziale compie un’orbita

LightSail 2, che ha cominciato a volare attorno al nostro pianeta il 25 giugno, ha completato la sua prima orbita.

,

Attorno alla Terra esiste un satellite che si muove unicamente con la spinta del Sole. Stiamo parlando della vela solare LightSail 2, che ha cominciato a volare attorno al nostro pianeta il 25 giugno. Obiettivo: dimostrare la fattibilità della propulsione spaziale basata sulla luce solare.

LightSail 2 è una sorta di “aquilone spaziale” grande 32 metri quadrati, ma che nonostante come energie propulsiva possa fare unicamente affidamento sul Sole (la vela è alimentata da energia solare), non è per niente lento: in un mese è già riuscito a compiere un’intera orbita terrestre.

Ad annunciare il completamento della prima orbita tramite un tweet la Planetary Society, organizzazione americana che ha ideato il progetto della vela solare, trovando finanziamento tramite il crowdfunding.

Uno sguardo preliminare ai dati del sistema di controllo dell’assetto – scrive su Twitter l’organizzazione – ha mostrato che la vela solare è inclinata di 30 gradi rispetto al suo orientamento precedente: un promettente segnale che il veicolo sta seguendo correttamente il Sole.

Dopo ben 14 anni di ricerche, LightSail 2 è volata (chiusa all’interno di una speciale scatola, grande come un tostapane e chiamata Prox-1 costruita dagli studenti del Georgia Tech) a bordo del razzo Falcon Heavy di SpaceX, che ha portato in orbita 24 satelliti del Dipartimento della Difesa USA.

Ora la vela solare si trova a circa 720 chilometri di altezza e tutti i suoi principali sistemi sembrano funzionare bene, stando ai dati inviati al centro di controllo missione al Politecnico della California (Cal Poly) di San Luis Obispo.

I primi segnali da LightSail 2 sono arrivati circa una ventina di giorni fa, quando il responsabile del programma Bruce Betts ha dichiarato: “Siamo tutti molto felici, dopo anni di preparazione stiamo volando su una nave spaziale operativa!”