QR code per la pagina originale

Apple acquisisce la divisione modem di Intel

Apple ha ufficialmente acquisito la divisione modem 5G di Intel, per un miliardo di dollari: il primo passo per la produzione in-house di chip proprietari.

,

L’accordo è stato finalmente raggiunto: Apple ha acquisito la divisione modem di Intel. È quanto confermano le due società, dopo giorni di incessanti indiscrezioni: diverse testate statunitensi avevano infatti annunciato una trattativa il corso tra l’azienda di Cupertino e il famoso chipmaker. L’acquisizione ha un valore di un miliardo di dollari e Apple entrerà in possesso non solo della proprietà intellettuale di Intel, ma anche di parte della forza lavoro.

I pregressi sono già da tempo noti: data la contrapposizione con Qualcomm, Apple aveva deciso di affidare la produzione di modem 5G a Intel, uno dei suoi partner storici. Forse a causa di alcuni ritardi, tali da poter rendere difficile la deadline del 2020 richiesta da Apple, la scorsa primavera il gruppo californiano ha trovato un accordo proprio con Qualcomm, per la fornitura di soluzioni 5G per i prossimi sei anni, con altri due anni di opzione facoltativa. Contestualmente, Intel ha annunciato l’intenzione di abbandonare lo sviluppo di modem 5G a uso consumer.

Raggiunto l’accordo con Qualcomm, Apple non ha però abbandonato il desiderio di produrre modem in-house, così come già avviene per i processori della serie A inseriti sugli iDevice. E per il gruppo californiano si è quindi presentata un’occasione straordinaria: quella di acquisire alcuni asset di Intel, già da tempo al lavoro sulle soluzioni targate mela morsicata, considerando come la società abbia deciso di rinunciare alla divisione modem.

Come parte dell’accordo, da 1 miliardo di dollari, Apple otterrà il pieno possesso di 17.000 brevetti, tra standard per cellulari, architettura modem, ingegneria dei processori e molto altro ancora. Gran parte dei dipendenti Intel impiegati sulla divisione modem passeranno sotto la guida di Apple Park, per una piena continuità del progetto. Bob Swan, CEO di Intel, ha così commentato il passaggio di consegne:

Questo accordo ci permette di focalizzarci sullo sviluppo di tecnologie per le reti 5G, mantenendo la proprietà intellettuale e la tecnologia modem che il nostro team ha creato. Abbiamo grande rispetto di Apple e siamo sicuri potrà fornire il giusto ambiente per questo team di talento, garantendo il prosieguo di questi importanti asset.

Parere analogo anche per Johny Srouji, vicepresidente Apple delle Hardware Technologies:

Johny Srouji, Apple’s senior vice president of Hardware Technologies

Abbiamo lavorato per molti anni con Intel e sappiamo quanto questo team condivida la passione di Apple per lo sviluppo di tecnologie capaci di garantire la migliore esperienza d’uso per i nostri utenti. Apple è entusiasta di poter aggiungere così tanti ed eccellenti ingegneri nel suo gruppo sulle tecnologie cellulari e sono certo che fioriranno all’interno del creativo e dinamico ambiente di Apple.