QR code per la pagina originale

Netflix: episodi gratis contro Apple TV+ e Disney?

Netflix sta offrendo la visione gratuita di alcuni episodi delle sue serie, per invogliare il pubblico agli abbonamenti: mossa contro Apple TV+ e Disney+?

,

Netflix potrebbe permettere ai non abbonati di approfittare gratuitamente di alcuni episodi delle sue serie, forse per attirarli in vista dell’arrivo di Apple TV+ e Disney+. È quanto riportano alcune fonti statunitensi, nell’annunciare le strategie che il colosso dello streaming potrebbe mettere in atto per evitare di perdere terreno in relazione alla concorrenza. Al momento, però, non si hanno notizie dell’avvio della medesima iniziativa anche in Europa.

Secondo quanto riportato da The Next Web e da 9to5Mac, Netflix starebbe permettendo a un gruppo di utenti di test di vedere il primo episodio di alcune serie del gruppo, per invogliarli a sottoscrivere un abbonamento. In particolare, il gruppo avrebbe scelto “Bard and Blood”, una delle produzioni indiane del gruppo.

Non è però la prima volta che il gruppo si lancia in iniziative analoghe: qualche settimana fa, infatti, il colosso dello streaming ha offerto la visione della prima puntata di “Elite” senza costi né vincoli di abbonamento, per i potenziali sottoscrittori in Messico e Colombia.

In Netflix cerchiamo modi diversi per avvicinare le persone alle grandi storie. Crediamo che molti troveranno molto accattivante l’eccitante storia della spia Kabir Anand, siamo quindi entusiasti di offrire il primo episodio della serie gratuitamente, per un periodo di tempo limitato. In futuro, considereremo se farlo per altri film e serie.

Secondo molti, questa novità targata Netflix rappresenterebbe un tentativo di limitare la futura concorrenza di Apple TV+ e Disney+, due servizi di streaming che apriranno le porte fra pochissime settimane. Si tratta di piattaforme molto attese dall’utenza, in particolare quella targata mela morsicata, in grado di attirare numerosi consensi e milioni di condivisioni con i trailer delle sue serie, come “The Morning Show” e “See”. Non resta che attendere, di conseguenza, la loro effettiva disponibilità sul mercato per comprendere come si orienteranno gli spettatori.