QR code per la pagina originale

Apple TV+: accordo pluriennale con Alfonso Cuarón

Apple stringe un accordo pluriennale con Alfonso Cuarón per la produzione di show televisivi su Apple TV+: il regista ha collaborato con Netflix per Roma.

,

Apple ha stretto un accordo pluriennale con Alfonso Cuarón, uno dei più apprezzati registi contemporanei nonché Leone d’Oro a Venezia per “Roma”. La società di Cupertino è così riuscita a strappare uno degli assi nella manica del rivale Netflix: il già citato e pluripremiato “Roma”, infatti, è stato realizzato in collaborazione con il colosso dello streaming a livello mondiale.

La conferma giunge da Variety, testata che riporta la firma del contratto tra Cuarón e il gruppo di Cupertino, per lo sviluppo di progetti speciali per l’imminente piattaforma di streaming Apple TV+. Si tratta di una sfida interessante per il regista messicano, considerando come si sia concentrato principalmente sul cinema nella sua carriera: con la società californiana, invece, elaborerà show televisivi.

Da “Y tu mamá también” a “Gravity”, passando per “Harry Potter e il prigioniero di Azkaban” e l’acclamato “Roma”, il regista si è affermato negli anni per l’intensità dei suoi drammi e per i suoi riconosciuti omaggi al neorealismo. Secondo quanto riferito da Variety, l’accordo con Apple non impedirà all’artista di mantenere attive le sue attuali collaborazioni, anche se non è dato sapere se vi saranno ulteriori partnership con Netflix. Il colosso dello streaming e Apple TV+, infatti, saranno dal primo novembre rivali sul mercato dell’intrattenimento online.

Per la sua piattaforma di streaming, Apple ha puntato su grandi nomi. Oltre a Cuarón, il gruppo californiano ha già annunciato una collaborazione con la regina dei talk show Oprah Winfrey, quindi avviato produzioni con attori di culto quali Jennifer Aniston, Reese Witherspoon, Jason Momoa e molti altri ancora. Come già accennato, Apple TV+ sarà disponibile dal primo novembre in oltre 100 nazioni mondiali, al prezzo di 4.99 euro al mese: l’abbonamento potrà essere impiegato anche in Condivisione Famiglia, per l’utilizzo multiplo fino a sei utenti.