QR code per la pagina originale

iOS 13 sul 55% dei device degli ultimi 4 anni

iOS 13 ha raggiunto già il 55% dei dispositivi Apple lanciati sul mercato negli ultimi 4 anni, il 50% se si considerano tutti i dispositivi compatibili.

,

iOS 13, il nuovo sistema operativo per iPhone e iPod Touch di Apple, ha già raggiunto il 55% di tutti i dispositivi compatibili prodotti negli ultimi quattro anni. È la stessa società di Cupertino a confermarlo, nella pagina dedicata agli sviluppatori di App Store. Un dato che sottolinea, ancora una volta, la pressoché assenza di frammentazione nell’ecosistema targato mela morsicata.

Così come già accennato, Apple ha confermato che iOS 13 ha già raggiunto il 55% di tutti i dispositivi compatibili lanciati sul mercato negli ultimi 4 anni. Se si considera l’intero universo degli smartphone targati mela morsicata, quindi oltre ai quattro anni, la quota scende al 50%: un dato comunque molto importante. Il sistema operativo sta procedendo all’incirca alla stessa velocità del precedente iOS 12, a quota 53% nello stesso periodo di riferimento nel 2018.

Ottimi risultati anche per iPadOS, l’aggiornamento per tablet basato sempre su iOS 13 ma dotato di funzioni esclusive per questa tipologia di dispositivi. iPadOS è presente sul 41% di tutti gli iPad compatibili prodotti negli ultimi 4 anni, il 33% se si considera l’intero ammontare di tablet targati mela morsicata in circolazione.

iOS 13 e iPadOS proseguono sulla strada tracciata dal già citato iOS 12, un sistema operativo molto apprezzato dall’utenza poiché capace di garantire alta velocità anche a device non più giovani, grazie a un rinnovati sistema software per gestire il carico della GPU. Gli ultimi aggiornamenti hanno introdotto novità interessanti, come il pieno supporto alla Modalità Scura, nonché hanno reso iPad un dispositivo finalmente più indipendente e vagamente più vicino all’esperienza laptop. Tra le funzioni più amate di iPadOS, ad esempio, la possibilità di gestire l’archiviazione esterna tramite porta Lightning o USB e collegare terminali come macchine fotografiche e altre periferiche. Gli aggiornamenti, del tutto gratuiti, sono disponibili sui consueti canali di distribuzione Apple.