QR code per la pagina originale

iPhone 2020: notch più piccolo, WiFi più potente

Gli iPhone del 2020 potrebbero includere, oltre alla compatibilità 5G, anche un notch più piccolo un chipset WiFi molto più potente: ecco le indiscrezioni.

,

Manca praticamente ancora un anno alla nuova generazione degli iPhone di Apple, quella che probabilmente permetterà alla società di Cupertino di entrare nel mercato del 5G. Eppure, nonostante la distanza temporale, iniziano già a circolare moltissime indiscrezioni sugli smartphone in questione. A quanto pare, il gruppo californiano starebbe tentando di ridurre il top notch e, contestualmente, di inserire un chipset wireless che garantisca enormi velocità per i trasferimenti in locale.

Le indiscrezioni in questione provengono da Benjamin Geskin, solitamente molto affidabile sul fronte dei leak targati mela morsicata. Secondo quanto riferito dall’esperto, gli iPhone 2020 potrebbero caratterizzarsi – oltre che per la compatibilità con le reti 5G – per un top notch di dimensioni minori. Per farlo, il gruppo di Cupertino starebbe riprogettando le componenti TrueDepth, affinché garantiscano le medesime performance occupando però spazi minori. Apple starebbe già testando diversi prototipi, anche se nessuno al momento è da considerarsi definitivo.

Ancora, la società californiana starebbe pensando di introdurre nuovi chipset wireless e delle rinnovate antenne, queste ultime incastonate nella scocca con linee più grandi e create in materiali diversi dalla plastica, come il vetro, la ceramica oppure lo zaffiro. Se l’obiettivo dovesse essere raggiunto, Apple potrebbe sensibilmente migliorare la qualità dei trasferimenti di file – soprattutto a livello indoor – ottimizzando la banda disponibile ed eliminando eventuali interferenze.

Non ultimo, Apple vorrebbe eliminare completamente la porta Lightning, optando invece per trasferimenti e ricarica wireless: mira a raggiungere una velocità di 480 mbps a 3 metri e di 110 mbps a 10 metri di distanza dal device. In alternativa, potrebbe decidere semplicemente di promuovere la linea iPhone alla porta USB-C, così come già avvenuto per l’universo iPad. Al momento, dalle parti di Cupertino non giunge alcuna conferma sui piani dell’azienda: bisognerà attendere, di conseguenza, nuove indiscrezioni e altrettanti leak.