QR code per la pagina originale

Galaxy Note 10, integrazione nativa con OneDrive

Samsung ha iniziato a distribuire un aggiornamento per i Galaxy Note 10 e Note 10+ che integrerà OneDrive di Microsoft nella sua app Galleria.

,

Samsung ha iniziato ad integrare OneDrive al posto di Samsung Cloud all’interno dei suoi phablet Galaxy Note 10 e Galaxy Note 10+. Quando lo scorso agosto furono presentati questi dispositivi, Microsoft annunciò che il suo servizio cloud sarebbe stato integrato all’interno dei phablet della casa coreana. Una partnership tecnica che offrirà agli utenti un modo nuovo e più efficace per salvare sul cloud tutte le loro foto scattate con i dispositivi.

Questa importante novità è attualmente in fase di rilascio per i Galaxy Note 10 e Note 10+ europei. Per i modelli venduti in America, questa integrazione arriverà subito dopo. Una volta che questo aggiornamento sarà disponibile, OneDrive si integrerà nativamente con l’app Galleria per archiviare foto e video nel cloud. In questo modo, foto e video saranno salvati anche in forma sicura sul cloud per poter essere accessibili sempre, da un qualsiasi dispositivo connesso ad Internet.

In questo modo non si dovrà più temere nulla in caso di rottura del proprio dispositivo o nel caso si avesse la necessità di cancellare un po’ di foto per aumentare lo spazio disponibile. I possessori di un Galaxy Note 10 e Note 10+ potranno quindi sfruttare tutti i vantaggi della piattaforma OneDrive di Microsoft.

Inoltre, tutti coloro che dispongono di un phablet Galaxy Note 10 o Note 10+ e posseggono un piano di archiviazione con Samsung Cloud, potrebbero avere diritto ad avere un bonus per lo storage di un anno. I nuovi utenti OneDrive avranno a disposizione 5 GB di spazio gratuito per l’archiviazione dei dati. Per poter disporre di più spazio è possibile approfittare dei piani upgrade a pagamento, oppure abbonarsi a Office 365 che offre 1 TB di spazio sul cloud.

Video:Samsung Galaxy M30s