QR code per la pagina originale

iPad compie 10 anni

Il primissimo iPad compie oggi 10 anni: era il 27 gennaio del 2010 quando Steve Jobs lo presentò al pubblico di San Francisco.

,

Ricorrenza importante per Apple, quella del decimo anniversario dal lancio del primissimo iPad. Era infatti il 27 gennaio del 2010 quando Steve Jobs, dallo Yerba Buena Center for the Arts di San Francisco, presentò al mondo il primissimo tablet del gruppo. Un dispositivo che condivideva tante funzioni del già ben noto iPhone, ma dall’aspetto ben diverso, con un generoso schermo da 9.7 pollici e una grande versatilità, almeno per l’epoca.

Disponibile negli Stati Uniti a partire dal 3 aprile dello stesso anno, nelle varianti solo WIFI e 3G, il tablet arrivò in molti altri mercati il successivo maggio, come Australia, Canada, Francia, Giappone, Italia, Spagna, Svizzera e Regno Unito. Non proprio leggerissimo – 680 grammi per la versione WiFi e 720 per quella 3G – il primo iPad incorporava un processore della serie A4, abbinato a 1 GB di RAM, mentre lo schermo aveva una risoluzione standard di 1024×768 pixel.

Il prodotto fu immediatamente un successo, tanto che Apple ne lanciò moltissime serie successive. Con iPad 3, o anche semplicemente chiamato Nuovo iPad, il gruppo introdusse finalmente uno schermo Retina, mentre con il modello successivo si passò dalla classica porta dock a una più comoda Lightning. Fu quindi il turno degli iPad Air, dallo spessore non più grande di una matita, del comodissimo iPad Mini e di molti altri modelli.

Diventato ormai un oggetto quotidiano, Apple decise di lanciare anche una versione professionale, quella del primo iPad Pro da 12.9 pollici nel 2015, seguita negli anni da un modello da 9.5 pollici, uno da 10.5 e l’attuale generazione degli iPad Pro da 11 e 12 pollici, con schermo borderless e Face ID.

Tra il 2015 e l’inizio del 2017 i tablet targati mela morsicata sembravano aver subito una battuta d’arresto, forse per l’onnipresenza degli smartphone, ma Apple ebbe un’intuizione geniale: recuperare il design di una vecchia edizione, quella di iPad Air 2, e inserire componenti hardware moderne per contenerne i costi. Nacque quindi iPad 2017, ovvero iPad di quinta generazione, diventano ben presto un successo commerciale dato il prezzo di circa 300 dollari. Esperimento ripetuto e riuscito anche con i successivi iPad 2018 e l’attuale iPad 10.2, sempre a costi molto contenuti.

La filosofia, nonostante l’arrivo di nuove funzioni come la fotocamera e l’aggiornatissimo iPadOS, rimane sostanzialmente la stessa dei tempi di Steve Jobs. Fatta eccezione per Apple Pencil, la stilo digitale priva di lag voluta da Cupertino, nonostante lo stesso Jobs non amasse particolarmente pennini e affini.