QR code per la pagina originale

Tim Cook: donazioni Apple per la crisi coronavirus

Apple annuncia una donazione, per voce del CEO Tim Cook, destinata alla lotta al nuovo coronavirus apparso in Cina.

,

Apple annuncia una donazione per la contenzione del coronavirus cinese, la preoccupante infezione apparsa nella città di Wuhan. È quanto conferma Tim Cook, il quale ha approfittato della piattaforma Twitter per confermare l’impegno della mela morsicata per la contenzione dei contagi.

Il nuovo coronavirus, isolato verso la fine di dicembre nel mercato ittico di Wuhan, sta mettendo in ginocchio la Cina. Sono già 56 le persone decedute a causa dell’infezione, capace di causare polmonite e gravi problemi respiratori, mentre più di 2.000 individui sarebbero stati contagiati. Mentre le autorità di Pechino corrono ai ripari, isolando i pazienti e imponendo delle vere e proprie zone di quarantena, in tutto il mondo è partita la gara di solidarietà per la raccolta di fondi destinata alla lotta del virus. Anche Apple, così come annunciato da Tim Cook, farà la sua parte:

Mentre le persone in Cina e in tutto il mondo celebrano il Nuovo Anno Lunare, inviamo il nostro amore e supporto per tutti coloro colpiti dal coronavirus. Apple donerà a gruppo locali per il supporto delle persone colpite.

Al momento non è nota la somma che Apple devolverà per gli sforzi di contenzione del 2019-nCoV, così come è stato codificato il nuovo coronavirus. Non è la prima volta che il gruppo di Cupertino, sempre per voce del CEO, decide di lanciarsi in simili iniziative: negli ultimi anni ha destinato numerosi fondi per il soccorso delle persone colpite da uragani e altre catastrofi naturali, mentre di recente ha raccolto denaro per la crisi degli incendi in Australia. A oggi non è dato sapere se la società di Apple Park abbia intenzione di prevedere una raccolta fondi aperta agli utenti, in aggiunta al denaro che l’azienda spontaneamente donerà.

Video:Apple presenta iPhone 11 Pro