QR code per la pagina originale

Coronavirus, nessuna conseguenza per il MWC 2020

La GSMA non ha ricevuto nessuna cancellazione, quindi il MWC 2020 di Barcellona non subirà nessuna conseguenza a causa della diffusione del coronavirus.

,

Il coronavirus ha comportato l’annullamento di alcune manifestazioni in Cina, oltre alla chiusura di diversi uffici e negozi. Per rallentare la diffusione è consigliabile evitare luoghi affollati, proprio come accade per le grandi fiere dell’elettronica di consumo. La GSMA ha tuttavia comunicato che il Mobile World Congress 2020 di Barcellona non subirà nessuna conseguenza. Al momento non si registra nessuna cancellazione da parte delle aziende.

Il MWC 2020 aprirà al pubblico il 24 febbraio e terminerà tre giorni dopo. Sono attesi migliaia di visitatori, quindi è evidente una certa preoccupazione per la crescente diffusione del virus. Nonostante le indiscrezioni di fine gennaio, la Spagna non ha preso nessuna decisione drastica, come il divieto di ingresso nel paese ai visitatori provenienti dalla Cina. La GMSA, associazione che organizza l’evento, non ha ricevuto nessuna richiesta di cancellazione, quindi i produttori cinesi saranno regolarmente presenti.

La GSMA ha chiarito che verranno seguite tutte le raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e della autorità spagnole. Sono state inoltre rafforzate le misure igieniche per ridurre al minimo i rischi. In particolare è previsto un approfondito e accurato piano di pulizia e disinfezione per tutte i “punti di contatto”, ovvero aree di ristorazione, superfici, corrimano, WC, touchscreen, ingressi e uscite. Lo staff verrà adeguatamente istruito e verrà distribuito materiale al pubblico (sicuramente mascherine).

Gli espositori dovranno effettuare una pulizia accurata di loro stand e ovviamente seguite le linee guida dell’OMS. Verrà infine avviata una campagna di sensibilizzazione attraverso informazioni online e avvisi all’intero della fiera, negli hotel, nei trasporti e in altri luoghi pubblici.