QR code per la pagina originale

SpaceX, test per SN1 fallito: Musk pensa già a SN2

Un test di pressurizzazione andato male per il prototipo di Starship, noto come SN1, porta SpaceX alla costruzione di un secondo prototipo, detto SN2.

,

Battuta d’arresto per SpaceX di Elon Musk? Nella serata di venerdì 28 febbraio il secondo prototipo a grandezza naturale della sua Starship, una variante nota come SN1, è andato distrutto durante un test di pressurizzazione. SpaceX aveva in programma di lanciare SN1 in una missione di prova nel futuro prossimo. Alla fine di dicembre 2019, infatti, Elon Musk aveva dichiarato sul suo profilo Twitter che il primo volo del prototipo all’interno dell’atmosfera, sarebbe stato fra “2 o 3 mesi, si spera”.

Musk ha atteso qualche giorno prima di postare aggiornamenti sull’incidente di venerdì sera. L’imprenditore ha, successivamente, pubblicato alcuni articoli nella mattinata di lunedì 2 marzo, che lasciano trapelare il non volersi fermare di fronte al fallimento della SN1.

“Lo rifaremo semplicemente” ha spiegato Musk in un tweet, aggiungendo scherzando: “Dov’è il nastro adesivo quando ne hai bisogno?”. In un successivo post, l’imprenditore ha affermato che SpaceX ha spostato la propria attenzione sul prossimo prototipo, l’SN2, già in costruzione, che dovrebbe essere pronto ai test entro qualche giorno. La stessa linea di prototipi SN si è resa protagonista già a novembre 2019, quando in un altro incidente nel test di pressione aveva coinvolto il primo prototipo di Starship a grandezza naturale, il Mark 1.

Video:DearMoon, progetto artistico ispirato allo spazio