QR code per la pagina originale

Google lancia i nuovi prodotti per l’accessibilità

I nuovi strumenti di Google per l'accessibilità sbarcano anche in Italia, da DIVA a Lookout, passando per Action Blocks.

,

Google è da sempre impegnata nel rendere i suoi prodotti accessibili al maggior numero di persone possibile, ma anche nel provare a rendere più semplice la quotidianità degli utenti con qualche forma di disabilità.

Android, così come iOS di Apple, propone numerosi menu dedicati con una serie di facilitazioni e strumenti per migliorare l’utilizzo quotidiano del dispositivo, ma anche una serie di applicazioni molto apprezzate come Trascrizione Istantanea e Amplificatore, ma oggi Google ha voluto alzare un po’ l’asticella ed ha annunciato ulteriori strumenti che, finalmente, possono sbarcare anche in Italia.

Citando i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, secondo i quali il mondo della disabilità rappresenterebbe il 15% della popolazione globale, Google ha presentato un nuovo strumento per aiutare le persone con disabilità visive ad avere una maggiore autonomia nel quotidiano. Lookout, questo il nome dell’app disponibile da oggi anche in Italia, permette di avere, semplicemente puntando lo smartphone in una qualsiasi direzione, una descrizione vocale dell’ambiente e degli oggetti visualizzati. Grazie a modelli di intelligenza artificiale, l’app è in grado di distinguere gli ingredienti per una ricetta in cucina, così come i diversi prodotti in un supermercato, le banconote, gli strumenti di lavoro e il contenuto di un testo scritto.

Diva, invece, è un bottone intelligente che permette di interagire con l’Assistente Google senza dover usare la voce. Nato dall’idea dell’italiano Lorenzo Caggioni, il dispositivo è pensato per dare alle persone con disabilità cognitiva o motoria la possibilità di svolgere alcune attività frequenti con una maggiore autonomia.

Action Blocks, disponibile per gli smartphone Android anche in Italia, è pensato per persone con una disabilità cognitiva, ma anche per chi affronta analoghe problematiche legate all’invecchiamento: l’app aiuta a ricordare tutti i passaggi necessari per completare una qualsiasi attività: l’icona della foto di un familiare sulla schermata iniziale del telefono, ad esempio, permetterà di chiamare quella persona, ma ogni azione è configurabile in moltissimi modi.

E a partire da oggi anche in Italia è disponibile la funzionalità di Chrome che fornisce una descrizione delle immagini che passano sullo schermo, un valido aiuto per gli utenti con difficoltà visiva.

Google Pixel 4 XL (Nero)

64GB e 6GB RAM

690,42 € su Amazon
929,00 € risparmi 239 €

Video:Lo spot di Google per la linea Chromebook