Google Maps più funzionale grazie all’intelligenza artificiale

Il servizio di Google verrà presto migliorato sotto diversi punti di vista, con una serie di feature molto utili e perfino eco-friendly.

Parliamo di

Google Maps sempre più intelligente e per questo funzionale e preciso. E’ quanto si propone di realizzare presto Google grazie a un miglioramento dell’intelligenza artificiale del servizio. In quest’ottica l’azienda americana ha presentato alcuni nuovi strumenti che serviranno a rendere più efficace l’app e ad aiutare gli utenti a raggiungere più facilmente la loro destinazione.

Google Maps migliora con l’IA

Il colosso di Mountain View apporterà nelle prossime settimane oltre 100 miglioramenti al servizio, tutti basati su un incremento dell’intelligenza artificiale. Alcuni di questi sono stati presentati ufficialmente sul blog ufficiale di Google, eccoli nel dettaglio.

  • Navigazione in realtà aumentata anche per ambienti chiusi. La modalità Live View arriverà anche all’interno di alcune strutture, come aeroporti, centri commerciali, stazioni e via discorrendo. La distribuzione sarà molto graduale, e inizierà dagli Stati Uniti (Chicago, Long Island, Los Angeles, Newark, San Francisco, etc) per poi arrivare pian piano fino a Zurigo, Tokyo e altre città. Per chi deve prendere un aereo o un treno, Live View può risultare utile per trovare l’ascensore e le scale mobili più vicini, il gate, il binario, il ritiro bagagli, i banchi del check-in, la biglietteria, i servizi igienici, i bancomat e altro ancora.
  • Nuovo layer delle mappe con indicazioni meteo. A breve sarà possibile visualizzare rapidamente aspetti come la qualità dell’aria, la temperatura e le condizioni meteorologiche previste in un’area, così da non rimanere mai sorpresi da fenomeni atmosferici o climatici. La funzione sarà riservata inizialmente a USA, Australia e India.

  • Percorsi più ecologici. Con il supporto del National Renewable Energy Lab del Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti, Google sta realizzando una funzione che consentirà a Maps di utilizzare nelle indicazioni stradali, come predefinito, il percorso con il minor impatto sulle emissioni di anidride carbonica, a patto che il tempo di percorrenza sia uguale o perlomeno analogo. Le rotte ecocompatibili verranno lanciate negli Stati Uniti su Android e iOS entro la fine dell’anno, per poi essere ampliate al resto del mondo.
  • Nuova interfaccia rapida per la scelta del mezzo di trasporto. “Spostarsi in modo sostenibile va oltre la guida”, sostiene Google. Per questo l’azienda vuole semplificare la scelta del mezzo di trasporto. Al posto delle classiche quattro schede – auto, piedi, bici, mezzi pubblici – a breve su Android e iOS verrà mostrato un elenco con tutte quante le opzioni, così da avere una visione completa di tutti i percorsi e le modalità di trasporto disponibili per una destinazione senza passare da una scheda all’altra. Utilizzando modelli avanzati di apprendimento automatico, Maps assegnerà automaticamente la priorità alle modalità preferite dall’utente e alle modalità di spostamento più popolari nella città in cui si trova. Ad esempio, per chi si trova a New York o Londra, dove prendere la metropolitana è popolare, Maps classificherà questa modalità più in alto delle altre.
  • Ritiro della spesa dal marciapiede via Maps: Google punta a potenziare informazioni e servizi dei negozi su Maps e Ricerca, così da ottimizzare le operazioni di recupero della spesa che l’utente acquista o prenota online, direttamente fuori dal negozio in modalità e orari prestabiliti. La consegna e il ritiro dal marciapiede sono diventati popolari durante la pandemia: sono convenienti e riducono al minimo i contatti. Google inizierà i test a partire dai negozi Instacart e Albertsons Cos. e dai supermercati della catena Fred Meyer, negli Stati Uniti.
Ti potrebbe interessare