Twitter, boom di iscritti durante la pandemia

Twitter ha registrato un aumento considerevole di utenti nel 2020, in gran parte attribuito alle conseguenze della pandemia da nuovo coronavirus.

Parliamo di

Nel corso del recente resoconto finanziario, inerente al guadagno del primo trimestre del 2021, Twitter ha fatto luce su quanto l’azienda sia cresciuta nel corso della pandemia. Ha registrato un aumento di circa il 20% di iscritti rispetto all’anno precedente: da 166 milioni contati nel 2020 adesso ne avrebbe circa 199 milioni attivi ogni giorno.

Nell’ultimo anno, il social dell’uccellino è cresciuto più velocemente al di fuori di Stati Uniti: gli utenti attivi quotidiani esterni agli USA sono passati da 133 milioni, nel primo trimestre del 2020, a 162 milioni, nel primo del 2021 (un aumento del 22%).

Tra la pandemia da nuovo coronavirus, che ha costretto milioni di persone a rimanere in casa e a restare in contatto attraverso app di videochiamate e social network, e le elezioni negli Stati Uniti, sempre molto attese e commentate dal popolo americano, non sorprende che Twitter sia cresciuto considerevolmente. La piattaforma prospera quando ci sono eventi di cui le persone amano discutere, e il 2020 è stato un anno piuttosto ricco di situazioni da commentare. L’aumento degli utenti ha ovviamente generato un corrispondente aumento dei ricavi: le entrate del primo trimestre sono state pari a 1,04 miliardi di dollari, in crescita del 28% su base annua, e l’utile netto di 68 milioni. Un anno fa Twitter ha perso 8 milioni, quindi stiamo assistendo a un significativo miglioramento.

La crescita della piattaforma nel 2020, con tutta probabilità, suggerisce che gli utenti non aumenteranno altrettanto velocemente quest’anno. A proposito del social sui cinguettii, di recente Twitter ha provato ad acquistare Clubhouse, ma l’offerta sarebbe stata rispedita al mittente (e pare non sia stata avviata una nuova trattativa, almeno per il momento).

Ti potrebbe interessare