Amazon progetta un radar 3D che monitora il sonno

Secondo un documento della Federal Communications Commission, Amazon ha avuto il via libera per una nuova tecnologia per il radiorilevamento.

Parliamo di

Amazon starebbe lavorando a un nuovo progetto che mira, probabilmente, ad aggiornare i suoi smart speaker e smart display Echo ed Echo Show, con l’implementazione di un radar 3D. L’obiettivo sarebbe quello di integrare nei futuri smart display dotati almeno di hub domotico Zigbee, e negli altoparlanti intelligenti controllati tramite comandi vocali, connessi all’Alexa Voice Service, un sistema che monitori il ritmo del sonno dell’utente per poi verificarne la qualità ed eventualmente migliorare la gestione dell’igiene del sonno, producendo benefici significativi per la salute.

Nuovi dispositivi per Amazon?

E’ quanto emerge da alcuni documenti depositati da Amazon presso la Federal Communications Commission, l’agenzia governativa degli Stati Uniti d’America incaricata di regolamentare le comunicazioni interstatali e internazionali via radio, televisione, filo, satellite e cavo, dalla quale devono passare tutti i dispositivi elettronici prima di ricevere l’eventuale autorizzazione alla vendita sul mercato USA. Se le ipotesi correlate al documento si dovessero rivelare esatte, significherebbe che il colosso dell’e-commerce mondiale si preparerebbe a fare concorrenza a Google e al suo Nest Hub di 2ª generazione.

Come nel caso dei dispositivi dell’azienda di Mountain View, anche quello di Amazon dovrebbe infatti utilizzare un radar a basso consumo energetico per rilevare il respiro e i movimenti, mentre altri sensori verrebbero sfruttati per catturare suoni come tosse e russamento, nonché fattori ambientali come l’illuminazione e la temperatura della stanza. Man mano che il monitoraggio apprenderà i cicli del sonno dell’utente, questi riceverà informazioni e suggerimenti personalizzati per migliorarlo. Ogni mattina, infatti, sul display riceverà un riepilogo relativo alla notte precedente, con informazioni sulla qualità del sonno, e tramite un’app potrà monitorare la sua cronologia nel corso del tempo. Ad ogni modo, trattandosi di congetture e informazioni non ancora ufficiali, restiamo in attesa di comunicazioni da parte di Amazon per avere il quadro completo e chiaro del progetto.

Ti potrebbe interessare