iPhone SE: rappresenterà il 5% dei guadagni di Apple del 2022

iPhone SE (2022) è il nuovo mediogamma di casa Apple; secondo un analista del Nasdaq, da solo porterà ad Apple ben 20 miliardi di dollari nel 2022.

Secondo quanto si apprende dal noto analista Amit Daryanani, sembra che le performance finanziarie di iPhone SE (2022) saranno superiori alle aspettative. Di fatto, il midrange svelato solo pochi giorni fa, arriverà sul mercato solo a partire da domani. È preordinabile da Amazon o dal sito ufficiale della mela, ma si stima che, nonostante il prezzo contenuto (da noi un po’ meno), questo gadget potrà fare la differenza nel mercato.

Ricordiamo che SE (2022) è la terza generazione di uno dei device di maggior successo di casa Apple: il suo costo di 399 dollari è un “best buy” per moltissime persone, anche se da noi arriva a 529€. Probabilmente, con uno street price di 450€, sarà ancora più appetibile.

iPhone SE (2022): perché ha così successo?

Apple ripropone dunque la medesima formula di sempre: prezzo basso, prestazioni eccellenti (c’è il processore Bionic A15, lo stesso che troviamo in iPhone 13), un’autonomia superiore a quella del modello del 2020, il modem 5G e un GB di RAM in più che fa girare il tutto ancora più fluido.

Certo, il design è un po’ datato (deriva da quello di iPhone 8), ma presenta degli elementi che, per molti utenti, sono ancora irrinunciabili: la compattezza (soli 4,7 pollici di schermo), la leggerezza e il tasto Home con Touch ID.

Mancheranno molte funzionalità avanzate come il Face ID, un comparto fotografico dotato di più lenti, la Cinema Mode, ma alla fine, all’utente che cerca un device concreto… a cosa servono?

Come direbbe qualcuno, meglio averle che non averle… e su questo non c’è dubbio, ma calcoliamo anche che il target di questo dispositivo è ben differente da chi cerca “il top del top” o dagli amanti dei prodotti all’ultimo grido

Non di meno, se le proiezioni fatte finora si riveleranno veritiere, questo sarà un successo non solo per l’azienda, ma anche per gli analisti stessi.

Voi ci avete già fatto un pensierino?

Ti potrebbe interessare