Amazon, cinque IDEE FURBE per tenere calda casa e risparmiare sulla bolletta

Col freddo che imperversa niente di meglio che starsene al caldo. Ma come fare a coniugare la cosa con il costo eccessivo dell'energia?
Col freddo che imperversa niente di meglio che starsene al caldo. Ma come fare a coniugare la cosa con il costo eccessivo dell'energia?

Mantenere calda la propria abitazione diventa sempre più un problema, complice i costi assurdi dell’energia che pesano quindi sul portafogli degli  italiani. Per fortuna ci sono però diversi prodotti e qualche trucchetto che permettono di tenere caldo un ambiente mantenendo bassi, nei limiti del possibile, i costi e i consumi. Con un po’ di attenzione in più si possono infatti ottenere ottimi risultati senza sforare il proprio budget mensile sule bollette. Vediamo come.

Para-spifferi sotto porta

Per prima cosa, a costo di sembrare banali, vi suggeriamo di sigillare bene casa. Niente è peggio di qualche spiffero per rovinare tutti i tentativi di scaldare casa. Allora occhio agli spazi tra le finestre e soprattutto sotto le porte. In tal senso vi suggeriamo questi interessanti, che chi scrive utilizza tra l’altro a casa sua con ottimi risultati. Facilissimi da montare facendoli semplicemente scivolare sotto la base della porta, bloccano qualsiasi cosa provi a entrare, vento compreso. Si adattano a qualsiasi tipo di porta e portoncini, e sono abbastanza lunghi da poter essere tagliati in caso di bisogno. Li trovi anche di diversi colori e a prezzi variabili: noi vi segnaliamo quelli al momento più economici.

Termosifoni più caldi a costo zero

Una volta provveduto a bloccare potenziali via di fuga del calore, o di  ingresso del freddo, potete iniziare a riscaldare la vostra abitazione. Se avete già installati i classici termosifoni a muro, sappiate che c’è un trucco che può davvero fare la differenza anche sui costi in bolletta. Proprio così, grazie a questo sistema potete abbassare di un paio di gradi il termostato del riscaldamento ottenendo lo stesso risultato ma risparmiando notevolmente sulla bolletta. Il tutto con un investimento minimo iniziale e senza bisogno di rivolgersi a un esperto. Vi basta infatti posizionare a dovere dei pannelli termoriflettenti, come questi in vendita su Amazon a 26€, dietro ai caloriferi per ottenere i risultati che vi abbiamo indicato.

Valvola termostatica intelligente

Per tenere sempre a bada i consumi, anche del gas in questo caso, puoi procurarti o un Termostato o una Valvola termostatica smart come questa di TP-Link che oggi ti costa 50€ invece che 89,99€. Incluso nel kit trovi l’hub Kasa KH100 che ti permette di controllare i radiatori di casa direttamente con il tuo smartphone e quindi di gestire il riscaldamento di casa o di determinate stanze in maniera semplice e ottimale. Perché controllando la temperatura domestica via app, anche da fuori casa, potete ad esempio programmare l’accensione e lo spegnimento dei termosifoni in orari prestabiliti, oppure in tempo reale poco prima di rientrare in casa ed evitare sprechi, e così via. Funziona anche con i comandi vocali di Alexa, Google Assistant e Siri.

Pannelli riscaldanti a ultrasuoni

In alternativa, per tenervi al caldo senza spendere un patrimonio in corrente elettrica, potete acquistare un sistema di riscaldamento a pannelli a ultrasuoni. Si tratta di una tecnologia che permette di rendere accogliente un ambiente: i pannelli radianti inviano luce a infrarossi a onda lunga, che penetrano nelle pareti, nel soffitto e nel pavimento della stanza in cui sono installati, che poi a loro volta rilasciano una certa quantità di calore che riscalda immediatamente e direttamente persone e oggetti in maniera omogenea. E con un consumo minimo (intorno ai 450W). Il Blanco Plus Melchioni fa proprio questo e con 79€ ti consente di stare al calduccio nelle fredde giornate di Inverno. Le spedizioni rapide e gratuite di Prime.

Centrale elettrica portatile

Volendo, se avete un buon budget da investire, si potrebbe pensare anche a non pesare direttamente sul contatore centrale per alimentare stufe e termosifoni, laddove possibile. Chi non volesse o avesse la possibilità di fissare dei pannelli fotovoltaici sul tetto, infatti, può optare per un pannello portatile, ovverosia un tipo di sistema che può essere spostato e portato sempre con sé, per alimentare dispositivi utili in campeggio o nella casetta in campagna. In realtà può essere utilizzato dove si vuole, anche in casa per dare energia, appunto, solo al riscaldamento. In questo modo la potenza di picco di 1000W come quello generato da questo può anche bastare.

 

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione nel rispetto del codice etico. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti