Conto corrente, quanto mi costi? Spese in aumento nel 2022

I rincari non colpiscono soltanto bollette, energia e gas, ma anche i servizi di tutti i giorni: tra questi anche i conti correnti.
I rincari non colpiscono soltanto bollette, energia e gas, ma anche i servizi di tutti i giorni: tra questi anche i conti correnti.

Energia, gas e spese, ma anche servizi. Ai già numerosi rincari che caratterizzeranno questa ultima parte del 2022, anche i titolari di conti correnti si sono trovati costretti a fare i conti con aumenti di spese. Una rilevazione effettuata da Altroconsumo, tra febbraio e settembre ha evidenziato una crescita pari al 7% del costo complessivo di conti tradizionali, che include canone della carta di debito o di credito, eventuale conto titoli, liquidazione di interessi, commissioni di bonifici e prelievi.

Quanto costa un conto corrente?

Nel 2019, un’indagine di Banca d’Italia segnalava una spesa media pari a poco più di 88 euro l’anno per i conti correnti tradizionali. Un po’ meno quelli all digital: circa 21 euro. Costi che, nel giro di un anno, sono sensibilmente aumentati. Nel più recente rapporto pubblicato a gennaio 2022 e riferito ai dati di due anni prima, mostra come i conti aperti da più di 10 anni costino mediamente 113,50 euro all’anno. Quelli più recenti, aperti cioè negli ultimi 12 mesi, costano invece 54 euro.

I motivi sono molteplici e tra questi si annoverano anche le diverse promozioni che fintech e istituti bancari propongono ai nuovi clienti. Se sei il titolare di un conto corrente aperto da diversi anni, potresti voler “cambiare aria” e provare a risparmiare un po’ sul riepilogo annuale. Il nostro consiglio è, in questo caso, di scegliere un servizio home banking (molto più conveniente) a zero spese, come Conto Corrente Arancio.

ING

Tutti i vantaggi di Conto Corrente Arancio

Conto Corrente Arancio è la soluzione digital banking che può vantare la stabilità di un istituto bancario alle spalle, ovvero ING. Si tratta a tutti gli effetti di un conto interamente digitale, che puoi gestire in ogni minimo aspetto attraverso l’apposita applicazione. Per coloro che vogliono risparmiare ancora di più c’è il Modulo Zero Vincoli, che assicura una serie di vantaggi esclusivi: prelievi di contante in Italia e in Europa illimitati (con carta di debito), modulo assegni e bonifici SEPA fino a 50 mila euro sono soltanto alcuni.

Tutti i titolari di Conto Corrente Arancio avranno diritto a una carta di debito Mastercard gratuita e una carta di credito Mastercard Gold a canone zero per un anno, se attivata entro il 31 dicembre. Costi fissi mensili del conto e canone della carta possono essere azzerati accreditando lo stipendio, pensione o entrate dall’importo minimo di 100 euro e spendendo almeno 500 euro al mese.

Un altro vantaggio è la possibilità di ottenere il 2,50% lordo per 12 mesi sulle somme vincolate. Le modalità sono semplicissime: basta aprire un conto entro il 31 dicembre e attivarlo entro il 17 gennaio, dopodiché dovrai attivare un Deposito Arancio a tasso speciale e accreditare stipendio o pensione. Apri il tuo Conto Corrente Arancio in pochissimi clic a questo link. Segui tutti i passaggi richiesti e preparati a risparmiare con tutti i vantaggi dell’home banking a canone zero.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti