QR code per la pagina originale

Xiaomi Mi Max 3

Xiaomi Mi Max 3 è uno smartphone con schermo 18:9 da 6,9 pollici, processore Snapdragon 636, 4 o 6 GB di RAM, 64/128 GB di storage e Android 8.1 Oreo.

Di , 19 Luglio 2018

Come anticipato la scorsa settimana, il produttore cinese ha annunciato il successore dell’attuale Mi Max 2. Il nuovo Xiaomi Mi Max 3 possiede un aspetto più moderno con cornici sottili che mettono maggiormente in risalto l’ampio schermo 18:9. Altre novità hardware sono la doppia fotocamera posteriore, il processore e la batteria.

Design ()

Lo Xiaomi Mi Max 3 è uno smartphone piuttosto grande, ma il produttore ha cercato di migliorare l’ergonomia utilizzando un display 18:9 e riducendo al minimo lo spessore delle cornici. Il nuovo modello è circa 2 millimetri più alto del Mi Max 2, ma ha una larghezza leggermente inferiore (87,4 contro 88,7 millimetri), quindi può essere utilizzato con una sola mano.

Lungo i bordi superiore e inferiore si notano le linee delle antenne, una scelta estetica obbligata considerato che il telaio è in alluminio. I pulsanti di accensione e volume sono posizionati sul lato destro, mentre a sinistra c’è lo slot ibrido per nano SIM e scheda microSD. La singola fotocamera posteriore del Mi Max 2 è stata sostituita da una dual camera. Il modulo è stato spostato nell’angolo superiore sinistro, come in tutti i recenti smartphone del produttore.

Scheda tecnica ()

Il Mi Max 3 possiede uno schermo da 6,9 pollici, protetto da un vetro 2,5D, con risoluzione full HD+ (2160×1080 pixel), lumonisità di 520 nit, rapporto di contrasto 1500:1 e gamut colore 84% NTSC. Ci sono specifiche impostazioni che permettono di avere un’elevata leggibilità anche in presenza di luce solare, di cambiare la temperatura colore e di attivare la modalità notturna che riduce l’emissione della luce blu.

La dotazione hardware comprende un processore octa core Snapdragon 636 a 1,8 GHz, affiancato da 4 o 6 GB di RAM LPDDR4x e 64/128 GB di memoria flash eMMC 5.1. Le maggiori prestazioni rispetto allo Snapdragon 625 del Mi Max 2 (+40%) sono evidenti soprattutto durante l’esecuzione dei giochi. Nonostante la migliore efficienza energetica del SoC, Huawei ha incrementato la capacità della batteria da 5.300 a 5.500 mAh. La ricarica avviene in tempi brevi, grazie al supporto per la tecnologia Quick Charge 3.0 e alla presenza della porta USB Type-C.

Per la doppia fotocamera posteriore sono stati scelti sensori da 12 e 5 megapixel. La fotocamera principale ha un obiettivo con apertura f/1.9, flash LED e autofocus Dual Phase Detection. La fotocamera frontale ha un sensore da 8 megapixel, abbinato ad un obiettivo con apertura f/2.0. Oltre al supporto per HDR e registrazione video 4K non potevano mancare le funzionalità IA, come riconoscimento automatico della scena, degli oggetti e del testo (traduzione), il riconoscimento facciale e l’eliminazione dei difetti della pelle.

La connettività è garantita dai moduli WiFi 802.11ac, Bluetooth 5.0, GPS e LTE. Sono inoltre presenti il lettore di impronte digitali, il jack audio da 3,5 millimetri, l’emettitore ad infrarossi e la porta USB Type-C. Il sistema operativo installato è Android 8.1 Oreo con la nota interfaccia MIUI 8. Viste le dimensioni generose dello smartphone, Xiaomi ha ovviamente implementato la modalità Split Screen (due app affiancate) e incluso la funzionalità che permette di ridurre la diagonale della schermata per l’uso più agevole con una sola mano.

Prezzo ()

Il Mi Max 3 è disponibile in Cina dal 20 luglio. I colori offerti al lancio sono tre: Meteorite Black (nero), Dream Gold (oro) e Dark Blue (blu). I prezzi sono 1.699 yuan (4GB+64GB) e 1.999 yuan (6GB+128GB), pari a circa 215 euro e 250 euro, tasse escluse. Lo smartphone può essere acquistato in Italia dal 2 ottobre 2018 presso i Mi Store autorizzati. Il prezzo della versione con 4 GB di RAM e 64 GB di storage è 329,90 euro.

Immagine: Xiaomi