WhatsApp, ecco come cambia l'editor immagini su Android

WhatsApp lavora per modificare l'editor integrando anche la possibilità di sfocare un'immagine condivisa in chat.
WhatsApp lavora per modificare l'editor integrando anche la possibilità di sfocare un'immagine condivisa in chat.

WhatsApp continua a lavorare per rendere sempre più completa e gradevole l’esperienza dei suoi utenti con l’introduzione di nuove caratteristiche e opzioni. Così, mentre continua testare la sua nuova funzione Community, che consentirà agli amministratori di più chat di collegarne fino a dieci in un’unica community, o quella relativa ai sondaggi scoperta in un nuovo aggiornamento della beta per iOS, un’altra importante novità si staglia all’orizzonte: l’aggiunta dell’effetto blur nell’editor di immagini.

WhatsApp novità in arrivo per l’editor immagini

La novità è stata scoperta dai colleghi di WABetaInfo nascosta nell’ultimo codice dell’app Beta di Android e darà quindi agli utenti la possibilità di sfocare un’immagine condivisa in chat. Una funzione estremamente utile, in quanto ad esempio permetterà di rendere disponibile a tutti i frequentatori di un gruppo un determinato screen raffigurante l’auto, un documento con foto o un messaggio con nome e telefono dell’autore, di cui si vuole mostrare un qualcosa di specifico, tipo il contenuto, ma giustamente non si vuole far vedere nulla della targa, del viso o del numero di telefono per questioni di privacy.

Questa decisione della piattaforma potrebbe proprio essere legata alla questione riservatezza che da tempo gli sta procurando non pochi guai con l’Unione europea.

Ricordiamo infatti che la Commissione europea ha annunciato di aver scritto a WhatsApp chiedendole di chiarire una volta per tutte le modifiche apportate l’anno scorso sull’informativa della privacy, e spiegare quindi bene come si è adoperata per rispettare le leggi sulla protezione dei dati dei consumatori europei. In tal senso, questa novità che potrebbe essere introdotta in una prossima versione stabile su iOS e Android, potrebbe essere correlata alla riorganizzazione della struttura dell’informativa della Privacy di Meta.

whatsapp privacy

 

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti