QR code per la pagina originale

Firefox, «il futuro è assicurato»

Il futuro di Firefox è cosa certa, meglio dunque evitare di continuare a ridere delle disgrazie altrui: questa l'importante opinione espressa dal portavoce del gruppo Mozilla Mitch Kapor, il quale ha poi messo in guarda da un eventuale ritorno Microsoft

,

Gli utenti Firefox dovrebbero ora smettere di godere della debacle di Internet Explorer e dovrebbero piuttosto iniziare a credere concretamente che il futuro del browser Mozilla è ormai assicurato. Questo è il forte giudizio espresso dall’autorevole opinione di Mitch Kapor, fondatore/finanziatore/presidente della Open Source Applications Foundation nonchè portavoce della Mozilla Foundation.

Kapor legge così il progressivo calo dell’utenza IE ed il parallelo prorompente aumento dei navigatori Firefox. In un’intervista alla testata CNet egli sottolinea inoltre la propria convinzione circa un proseguimento nel futuro dell’attuale trend, ma lancia altresì un importante monito al gruppo che egli stesso rappresenta: finchè IE non aveva rivali, Microsoft non ne seguiva i progetti con particolare attenzione; oggi che IE ha una forte concorrenza, c’è da aspettarsi un importante impegno Microsoft nel settore browser, il che potrebbe mettere a dura prova le conquiste di mercato ottenute dai rivali negli ultimi mesi (IE è sceso ormai ad un passo dalla soglia critica del 90%). Quest’ultimo monito era già stato lanciato in tempi non sospetti da Marc Andreeseen, l’inventore di Mosaic e del successivo Netscape.

Il 2005 sarà dunque un anno importante per Firefox: mentre Microsoft programma i primi passi dell’avventura Longhorn, dai laboratori Mozilla viene comunicato che Firefox 1.1 è previsto in Marzo, mentre Firefox “The Ocho” costituirà il ponte intermedio verso il Firefox 2.0 previsto per la fine dell’anno.