QR code per la pagina originale

Windows Phone, musica in streaming da SkyDrive

L'aggiornamento "Mango" di Windows Phone potrebbe consentire l'ascolto in remoto della musica archiviata su SkyDrive. Ma non da subito.

,

Farà la sua comparsa sui principali device Windows Phone 7 nei prossimi mesi, ma già da diversi mesi Mango è motivo di continui rumor sulle possibili funzionalità introdotte da Microsoft. Tra queste figura certamente una migliore integrazione con SkyDrive, il progetto cloud di Redmond. Un’integrazione che, a quanto pare, permetterà di utilizzare SkyDrive come strumento per l’archiviazione della propria musica da ascoltare successivamente in streaming.

Grazie alla versione Mango di Windows Phone 7 sarà infatti possibile navigare tra le varie cartelle presenti sul proprio account SkyDrive e, qualora si individui un file musicale supportato dal sistema operativo mobile di casa Microsoft, si potrà dare il via alla riproduzione in streaming direttamente dal proprio device, sfruttando SkyDrive come se fosse un vero e proprio “digital locker”, anche se rispetto alle soluzioni proposte da Amazon, Apple e Google si differenzia per fini e modalità d’uso.

Scoperta da Being Manan, la nuova funzionalità non risulta però ufficialmente supportata da Microsoft: tramite un cinguettio su Twitter il team di sviluppatori di WP7 ha infatti reso noto di essere attualmente all’opera per migliorare l’integrazione con il servizio cloud della società in merito alla sincronizzazione di foto e documenti in Mango. L’ascolto dei brani in streaming potrebbe dunque causare alcuni problemi, quale ad esempio il superamento della banda a disposizione di ogni utente, motivo per cui Microsoft ha finora tenuto nascosta la cosa, probabilmente in attesa di migliorarne l’implementazione.

Nei prossimi mesi potrebbero dunque giungere novità importanti in tal senso: la presenza di tre colossi del calibro di Amazon, Apple e Google nel mondo della musica in salsa cloud non lascerà certamente Microsoft con le mani in mano. La società di Redmond potrebbe quindi lanciarsi anch’essa nella distribuzione della musica online tramite l’ormai celebre nuvola, sfruttando magari l’arrivo dei primi terminali Nokia con Windows Phone 7 a bordo per ampliare l’offerta a disposizione dei propri utenti.

Fonte: Being Manan • Notizie su: