QR code per la pagina originale

Google Docs, presentazioni e collaborazione

Google Docs presenta nuove funzioni per la creazione di presentazioni: dalla collaborazione a nuovi effetti e layout per personalizzare gli elaborati.

,

Novità in arrivo per Google Docs, il servizio di Mountain View per la creazione di documenti di vario genere. Il colosso delle ricerche ha infatti annunciato l’introduzione di una serie di nuove funzioni dedicate allo strumento dedicato alla realizzazione di presentazioni multimediali, le quali permetteranno ora la modifica a più mani tramite un apposito sistema di collaborazione in tempo reale.

Un anno e mezzo fa, Google ha presentato nuove funzioni per gli strumenti documenti, spreadsheet e disegno incluse nel servizio Google Docs di Google Apps. Da allora, Google Docs ha continuato a crescere sempre più velocemente, con l’introduzione di oltre 60 nuove funzionalità e milioni di nuovi utenti. Oggi, Google fa un ulteriore passo avanti nel potenziamento della propria suite per il cloud computing, annunciando una nuova versione della funzione “presentazioni” di Google Docs, orientata a una maggiore possibilità di collaborazione e all’offerta di oltre 50 nuove opzioni agli utenti.

Grazie alla nuova funzionalità di collaborazione, dunque, sarà possibile invitare altri utenti a prender visione di quanto realizzato, concedendo loro la possibilità non solo di osservare, ma anche di metter mano all’elaborato per apportare eventuali modifiche. Ogni cambiamento verrà registrato in tempo reale dai server Google, i quali offriranno poi una cronologia delle modifiche per ripristinare versioni precedenti dei propri documenti in seguito ad errori. Per favorire la collaborazione, poi, sarà possibile avviare una sessione di chat per discutere le correzioni da apportare prima di modificare il documento.

Le novità riguardanti le presentazioni non si fermano qui, ma includono anche una serie di nuovi strumenti mirati a fornire un più alto livello di personalizzazione delle stesse. Per passare da una slide all’altra sarà ad esempio possibile utilizzare effetti di transizione 3D, mentre apposite animazioni permetteranno di rendere il look delle presentazioni maggiormente accattivante. Diversi nuovi temi offriranno la possibilità di scegliere una veste grafica più adatta al contesto nel quale verrà mostrata la presentazione, le quali potranno essere arricchite da nuovi grafici, disegni e tabelle.

Per abilitare il tool per la collaborazione in tempo reale è necessario collegarsi alla pagina principale di Google Docs, accedere alle impostazioni del servizio, selezionare la scheda “Modifica” e spuntare la voce “Crea nuove presentazioni utilizzando l’ultima versione dell’editor delle presentazioni”. Le altre funzionalità sono invece già attive di default in ogni account registrato presso i server di Mountain View.

Fonte: Google • Immagine: Google • Notizie su: