QR code per la pagina originale

Gay Pride 2012, un easter egg da Google

Google lancia un easter egg per i Gay Pride che le community LGBT stanno organizzando in questi giorni in tutto il mondo.

,

Nelle giornate del Gay Pride 2012, organizzato in moltissime città, Google si dimostra vicino alla comunità LGBT, lanciando un easter egg realizzato proprio per celebrare quest’occasione. Ecco di seguito le istruzioni per attivarlo.

Effettuando l’accesso sul motore di ricerca e inserendo una tra le seguenti parole chiave, ovvero “Gay Pride”, “LGBT”, “Gay”, “Lesbian”, “NYC Gay Pride” o “SF Gay Pride”, si vedrà comparire sotto la barra un coloratissimo arcobaleno, ovvero quello della bandiera simbolo per la comunità LGBT. Eccolo nell’immagine seguente.

Google Gay Pride

Google solitamente ama celebrare gli eventi particolari sia con i doodle che con gli easter egg che nasconde nel proprio motore, ovvero delle immagini, anche animate, che si attivano una volta che l’utente inserisce una determinata parola chiave. Con quello dedicato al Gay Pride, l’azienda di Mountain View si schiera pubblicamente a favore dei diritti degli omosessuali, delle lesbiche, dei bisessuali e dei transessuali. Si ricorda che in passato i vertici della società hanno anche espresso un parere positivo in merito al matrimonio tra coppie dello stesso sesso.

Infatti, in una rara dichiarazione dai toni politici, Google si era dichiarata pubblicamente contraria alla Proposition 8, ovvero un emendamento costituzionale che nega la possibilità di sposarsi alle coppie dello stesso sesso. Il post era stato scritto da Sergey Brin, co-fondatore di Mountain View, con l’obiettivo di sostenere diritti di eguaglianza per tutti. Nell’intervento Brin ha spiegato come Google avrebbe voluto che gli elettori californiani non avessero votato a favore dell’emendamento: “Non dovremmo eliminare i diritti fondamentali di nessuno, indipendentemente dalla loro sessualità, di sposare la persona che amano”.

Notizie su: