QR code per la pagina originale

Motorola, in arrivo il Droid Razr HD

Alcuni video ritraggono un device Motorola etichettato come il nuovo Droid Razr HD. La casa, intanto, convoca un evento per il prossimo 5 settembre.

,

La linea mobile di Motorola si appresta ad accogliere un nuovo terminale di fascia alta, pronto a sfidare tutti i principali nomi del settore. Trattasi del Droid Razr HD, di cui si parla da diverso tempo senza che dalla casa acquistata recentemente da Google giungessero notizie in tal senso. Notizie che tuttavia sembrano esser giunte mediante alcuni video online, i quali riprendono uno smartphone che ha tutta l’aria di essere proprio il Droid Razr HD.

Trattasi di filmati non ancora certificati come ufficiali, ma che tuttavia confermano i rumor dei mesi scorsi: display da 4,6 pollici e risoluzione pari a 1196×720 pixel, processore dual-core Snapdragon S4 da 1,5 GHz, fotocamera posteriore da 8 Megapixel ed una batteria da 2530 mAh. Il tutto, animato chiaramente da Android 4.0 Ice Cream Sandwich, con il robottino verde che vedrebbe così giungere un nuovo prodotto di fascia alta all’interno del proprio infinito esercito di alleati.

Nome in codice Motorola XT926, il Droid Razr HD non viene etichettato come tale nei video, benché diverse fonti abbiano confermato che con buona probabilità si tratta proprio del suddetto dispositivo. L’azienda statunitense, d’altro canto, ha annunciato un evento il prossimo 5 settembre, lasciando intuire la volontà di rilasciare un nuovo prodotto proprio nel momento in cui Nokia si appresta a presentare i primi Lumia con Windows Phone 8, Apple invece l’iPhone 5. Il prossimo autunno, insomma, si appresta ad essere particolarmente caldo sul fronte mobile.

Fronte mobile nel quale Google intende continuare a dire la propria, contando proprio sull’acquisizione di Motorola Mobility per entrare a far parte della schiera di produttori hardware dopo aver ottenuto un successo forse inaspettato alla vigilia del lancio di Android. L’azienda di Mountain View, insomma, non intende restare a guardare ma vuole partecipare alla spartizione del mercato ancora in corso, con equilibri che lentamente sembrano assestarsi, benché nomi nuovi continuino ad emergere con regolare frequenza.

Fonte: Android and Me • Via: The Verge • Notizie su: