QR code per la pagina originale

Valve porta Steam sulle TV: c’è aria di console

Valve introduce la versione beta di Big Pictures, una interfaccia utente che rende Steam facilmente fruibile dalla TV e che la avvicina al mondo console.

,

Mentre l’industria videoludica attende con impazienza l’arrivo della next-gen con PlayStation 4 e Xbox 720, Valve compie un passo in avanti che potrebbe avvicinarla al segmento di mercato delle console. Già da diversi mesi si parla di tale possibilità e, sebbene il team di Gabe Newell abbia sempre smentito qualsiasi speculazione, ora il gruppo sta lanciando la versione beta di Steam Big Pictures. Ed ecco che i giochi per PC sbarcano sulla TV di casa.

Big Pictures è una nuova interfaccia utente pensata per rendere Steam più facilmente utilizzabile sulla TV: il progetto è in cantiere da oltre un anno e mezzo ma è stato svelato ufficialmente solo in queste ore, con Kotaku che ha avuto modo di mettere mano in anteprima a tale peculiare novità. La UI originale di Steam è effettivamente poco adatta per una navigazione ottimale dal televisore, mentre questa nuova è stata ridisegnata per esser resa TV-friendly e in stile console.

L’utente potrà pertanto utilizzare Steam comodamente dal divano del salotto e sulla propria TV, sia attraverso la tipica configurazione mouse-tastiera che attraverso un controller. Curioso il sistema di scrittura tramite controller, che in base alle prove di Kotaku sembra essere piuttosto efficiente e veloce. Anche il browser per la navigazione sul Web è stato rivisto e pensato per un utilizzo tramite joypad semplice e funzionale.

«Siamo abbastanza sicuri di alcune cose che il pubblico vuole», ha detto in proposito Greg Coomer di Valve, «vuole un’esperienza a schermo intero e vogliono poterla utilizzare in soggiorno». Chiaramente sarà possibile esplorare il vastissimo catalogo di Steam e fruire anche di applicazioni sociali quali ad esempio Facebook, YouTube, Google e Reddit.

Big Picture sarà disponibile nelle prossime ore in beta pubblica per gli utenti PC, mentre chi possiede un Mac dovrà attendere qualche settimana per poterne fruire.

Fonte: Kotaku • Via: TG Daily • Immagine: Kotaku • Notizie su: