QR code per la pagina originale

Torna TechCrunch Italy

Il 26 e 27 settembre la seconda edizione del più grande evento italiano sul digital startup. Prenotando ora si risparmia.

,

Dopo il grande successo dell’anno scorso, tornerà a Roma il TechCrunch Italy. In questa seconda edizione avrà come tema il re-design e vedrà in campo speaker e appuntamenti di tutto rispetto, che ne faranno un evento ancora più imponente. Si terrà a Roma il 26 e 27 settembre, ospitata dal MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo.

TechCrunch Italy rappresenta il ritorno in Italia di uno dei più autorevoli eventi nell’ecosistema internazionale delle startup, già da qualche anno in giro per il mondo con la sua formula mista di showcase, incontri, pitch e conferenze con alcune tra le voci più influenti del mondo del digitale.

Anche quest’anno, quindi, founder, venture capitalist, giornalisti ed esperti di tecnologia da ogni parte del globo si riuniranno per discutere del tema centrale. Tra i primi nomi rivelati dalla comunicazione ufficiale, Renaud Visage, co-founder di Eventbrite, Damien Patton, founder di Banjo, John Underkoffler, founder di Oblong Technologies e ideatore dell’interfaccia del film Minority Report, Fabrice Grinda, co-founder di OLX.

La prima edizione di TechCrunch Italy si è tenuta nel 2012 e ha raccolto 1400 partecipanti.

La prima edizione di TechCrunch Italy si è tenuta nel 2012 e ha raccolto 1400 partecipanti.

Luca Ascani, co-founder di Populis e organizzatore insieme a TechCrunch dell’evento italiano, così commenta la notizia della seconda edizione in programma:

Abbiamo scelto di ripetere l’evento insieme a TechCrunch per realizzare un’edizione ancora più impattante, incoraggiati dai risultati straordinari raggiunti lo scorso anno: 1400 partecipanti, 55 speaker di fama internazionale, 55 startup italiane e oltre 200 citazioni sulla stampa. Atooma, che si è aggiudicata il premio di migliore startup nella passata edizione, è stata poi eletta migliore app del mondo al Mobile World Congress di Barcellona. Segno che il talento italiano aveva davvero bisogno di un palcoscenico internazionale e pensiamo che sia tra i ruoli di un editore quello di creare momenti di discussione che incoraggino l’innovazione e il cambiamento.

Il tema di questa edizione

(RE) Design, il tema che guiderà l’edizione di quest’anno, fa riferimento a un elemento chiave nella ridefinizione del settore tech/digital e ricalca alla perfezione uno dei punti chiavi del sistema economico italiano. L’argomento verrà esplorato in tutte le sue rappresentazioni: dalla migrazione PC-mobile, che ha invaso ogni aspetto della nostra vita, per arrivare ad indagare le influenze esercitate sul concetto di Made in Italy e sulle sue manifestazioni, come l’automotive, la moda o il turismo.

I biglietti

Il TechCrunch, contrariamente a molti eventi sulle startup e sul digitale, non è un contest né una semplice keynote, ma è un evento a pagamento, come fosse una fiera. I biglietti sono già disponibili su techcrunchitaly2013.eventbrite.com in tariffa Early Bird a 299 euro per i primi 300 iscritti. Verranno poi aperte le vendite per 500 pass per entrambe le giornate a 399 euro; il costo del biglietto intero sarà infine di 499 euro. Per questo è stata data la notizia in largo anticipo, di modo che chi è già interessato e sicuro di parteciparvi possa prenotare e risparmiare.

Fonte: TechCrunch Italy • Notizie su: