QR code per la pagina originale

Una Vita da Social: campagna sui pericoli del web

Al via la seconda edizione di Una vita da Social, un'iniziativa per sensibilizzare i ragazzi sulle potenzialità e sui rischi della rete

,

Prende il via la seconda edizione dell’iniziativa “Una Vita da Social“, promossa e realizzata dalla Polizia di Stato con la collaborazione del Ministero della Pubblica istruzione e della ricerca. Il Progetto, ideato e curato dal Servizio polizia postale e dall’Ufficio relazioni esterne, ha lo scopo d’informare e sensibilizzare gli utilizzatori dei social network sui rischi della Rete. La prima edizione che si era rivelata un vero successo si era chiusa con le parole del capo della Polizia Alessandro Pansa che affermava come

Internet è un’opportunità non un pericolo.

Visto il successo dell’iniziativa che nello scorso anno ha coinvolto circa 400 mila studenti in aula e circa 100 mila giovani nelle piazze che hanno partecipato agli incontri coordinati dagli esperti della Polizia postale e delle comunicazioni, quest’anno Una Vita da Social si arricchisce di nuove tappe: sono circa 60 gli appuntamenti che toccheranno tutte le regioni e le principali città d’Italia. Anche in questa seconda edizione l’obbiettivo sarà quello di promuovere l’utilizzo consapevole di Internet e dei social media per insegnare a bambini e ragazzi a riconoscere le potenzialità e i rischi della rete e ad agire in modo critico e responsabile. In particolare, grande attenzione sarà data al fenomeno dilagante del cyberbullismo.

Seguendo la formula vincente della prima edizione, fino al 5 giugno l’iniziativa toccherà oltre 50 città italiane dove farà tappa un “Truck” multimediale allestito come un’aula didattica: qui gli operatori della Polizia di Stato e delle aziende partner della campagna incontreranno studenti, genitori e insegnanti per illustrare loro tematiche come la sicurezza online e la difesa della privacy, utilizzando un linguaggio adatto a tutte le fasce di età.

L’iniziativa, oltre a comprendere momenti di formazione, prevederà, in alcuni centri di maggiore interesse (Torino, Milano, Padova, Ravenna, Firenze, Perugia, Roma, Bari, Palermo e Cagliari), delle rappresentazioni teatrali sul bullismo.

Le pagine Facebook e Twitter della campagna sono a disposizione per conoscere il programma del tour, leggere i resoconti degli incontri, i messaggi e le impressioni di chi ha partecipato all’iniziativa.

Tra i principali partner dell’iniziativa Fastweb, 3 Italia, Vodafone e Telecom Italia.

Fonte: Polizia di Stato • Via: 3 Italia • Immagine: Radio L'Acquila • Notizie su: