QR code per la pagina originale

BitTorrent Bleep, messaggi criptati per tutti

BitTorrent Bleep è un servizio che permette di inviare messaggi con testo e foto in forma criptata, sfruttando la tecnologia P2P dell'azienda californiana.

,

BitTorrent ha rilasciato la versione finale di Bleep, un’applicazione multi-piattaforma che permette di inviare messaggi e foto in forma criptata e di effettuare chiamate gratuite su rete cellulare o WiFi con altri utenti. L’azienda californiana garantisce il massimo rispetto della privacy, in quanto le conversazioni sono completamente private e non viene conservato nulla sul cloud.

Bleep sfrutta in pratica la stessa tecnologia P2P alla base di altri popolari servizi di BitTorrent. Per utilizzare il client di messaggistica su Windows, Mac, iOS e Android occorre solo un nickname e una chiave pubblica da condividere via email, messaggio o social network. Non è richiesto l’inserimento delle informazioni personali per aprire un account, ma opzionalmente l’utente può aggiungere email e numero di telefono per velocizzare la ricerca degli amici. Tutti i dati vengono memorizzati sul dispositivo e non possono essere intercettati. Bleep usa inoltre una crittografia end-to-end, a differenza di analoghi servizi.

Nella versione finale sono state integrata un’interessante funzionalità, denominata Whisper. L’utente può inviare messaggi con testo e foto che vengono eliminati 25 secondi dopo la loro visualizzazione. Su iOS e Android basta toccare il pulsante mostrato in basso, mentre su desktop deve essere premuto Shift (Windows) e Ctrl (Mac) prima dell’invio. È anche possibile nascondere la conversazione o il mittente del messaggio, toccando il simbolo dell’occhio mostrato in alto. In questo modo, uno screenshot non conterrà mai username e testo, ma solo l’uno o l’altro.

BitTorrent Bleep

Oltre che via email, numero di telefono e Bleep key, gli amici possono essere invitati anche tramite Bleep Code. Nelle prossime versioni verrà aggiunto il supporto per la sincronizzazione dei messaggi tra i dispositivi e le chat di gruppo.

Fonte: BitTorrent • Via: VentureBeat • Notizie su: