QR code per la pagina originale

Banda larga: GO internet insieme a Enel Open Fiber

GO internet stringe un accordo con Enel Open Fiber per offrire connettività sino a 1 Gbps a tutti gli italiani che saranno raggiunti dalla nuova rete.

,

Il progetto nazionale di Enel Open Fiber (EOF) di creare una nuova rete in fibra ottica da poter affittare ai diversi player della rete italiani per offrire agli italiani connettività a banda ultralarga continua, a guadagnare consensi. GO internet, provider italiano, ha sottoscritto un accordo con Enel Open Fiber per fornire connessione a banda ultralarga fino 1 Gbps in modalità Fiber to the Home (FTTH) nelle città previste dal piano strategico di EOF, in linea con l’Agenda Digitale Europea e la Strategia Italiana per la banda ultralarga.

Il piano di Enel Open Fiber è già partito da Perugia dove GO internet, tramite il progetto pilota, ha attivato i primi clienti. Grazie alla partnership con Enel Open Fiber, GO internet, che ad oggi opera con tecnologia LTE e Wimax nelle Marche e in Emilia Romagna, potrà così estendere la propria attività a nuove regioni e, progressivamente, in base ai piani di sviluppo di Enel Open Fiber, incrementare ulteriormente la propria presenza sul territorio nazionale. GO internet ed Enel Open Fiber porteranno connessione in fibra direttamente alle abitazioni. Tramite la propria infrastruttura, Enel trasporterà dallo shelter fibra spenta che GO utilizzerà per offrire il servizio di connettività attraverso un modem WiFi.

La connessione fino a 1 Gbps permette l’utilizzo di numerose applicazioni che richiedono banda ultralarga, come smart TV 4K, piattaforme real time, piattaforme di giochi online e domotica.

Enel Open Fiber, dunque, oltre a consentire di accelerare la digitalizzazione dell’Italia, permetterà anche ai piccoli provider di offrire su larga scala soluzioni di connettività di alta qualità. In questo modo, gli utenti finali potranno disporre di più soluzioni a tutto vantaggio della concorrenza e dei prezzi finali.

Piena soddisfazione da parte di Alessandro Frizzoni, Amministratore Delegato di GO internet, per l’accorso sottoscritto ed al riguardo afferma:

Grazie al Fiber to the Home e al servizio Lte fino a 100 megabit già attivo e offerto a prezzi particolarmente competitivi, GO internet potrà operare in fasce di mercato differenziate, offrendo servizi dedicati sulla base del target e rafforzando al tempo stesso la presenza in segmenti fondamentali come il business e lo small business.

Notizie su:
Commenta e partecipa alle discussioni