QR code per la pagina originale

Wind anticipa il roaming zero

Wind anticipa il roaming zero e dal prossimo 24 aprile i clienti potranno chiamare, messaggiare e navigare liberamente in Europa senza costi aggiuntivi.

,

Wind ha deciso di anticipare l’entrata del roaming zero per i sui clienti. Come noto, a partire dal prossimo 15 giugno, tutti gli abitanti dei paesi europei potranno viaggiare all’interno dell’Europa non pagando più i balzelli del roaming mantenendo, così, le tariffe del proprio paese d’origine. Ma con la nuova Easy Europe, Wind anticipa di quasi due mesi l’entrata in scena del roaming zero.

A partire, infatti, dal prossimo 24 aprile, i clienti dell’operatore arancione potranno continuare ad utilizzare liberamente e senza costi aggiuntivi o vincoli la loro offerta tariffaria nazionale anche all’estero sia in vacanze che per lavoro. I paesi dove sarà valida Easy Europe sono 28 e nello specifico: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro (esclusa la repubblica Turca di Cipro del Nord), Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia (inclusi Guadalupa, Guyana francese, La Reunion, Mayotte, Martinica, Mondotre), Germania, Gibilterra, Grecia, Irlanda, Islanda, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.

Le chiamate ricevute in Europa saranno gratuite. Easy Europa sarà valida sia per i clienti Ricaricabili, che per quelli abbonamento e partite IVA. Le uniche eccezioni riguardano le opzioni della famiglia Call your Country e Tourist Pass.

Nel caso il cliente disponesse di un profilo tariffario a consumo, le chiamate saranno tariffate 8 centesimi al minuto e gli SMS 7 centesimi l’uno. Per gli abbonamenti e le partite IVA 17 centesimi al minuto e 7 centesimi per ogni SMS.

L’utilizzo del roaming libero in Europa non deve portare ad abusi. In caso di utilizzi non conformi Wind potrebbe applicare dei sovrapprezzi.

Fonte: Mondo 3 • Notizie su: ,