QR code per la pagina originale

Realnetworks e Microsoft, pace da 761 milioni

Bill Gates e Rob Glaser si stringono la mano e fanno la pace: Microsoft verserà 761 milioni di dollari nelle casse RealNetworks, i vecchi dissapori legali in tema antitrust vengono cancellati e d'ora in poi i due gruppi collaboreranno fianco a fianco

,

La guerra legale tra Microsoft e RealNetworks si è finalmente conclusa con una virtuale stretta di mano nella quale Microsoft accorda ben 761 milioni di dollari al gruppo opposto in segno di pace. La vicenda era esplosa a proposito della vicenda antitrust che vedeva al centro dell’attenzione la bagarre per il controllo del mercato dei player multimediali.

Figura 1: Bill Gates e Rob Glaser
Bill Gates e Rob Glaser (By Microsoft.com)

L’intesa non consta completamente in un versamento di denaro “cash”, ma è in parte costituita da una serie di accordi che vedranno d’ora in poi collaborare i gruppi capitanati da Bill Gates e Rob Glaser (ex-Microsoft). Per Microsoft il problema si tramuta dunque in opportunità nel momento in cui il gruppo unisce le forze con RealNetworks per combattere in campo multimediale il nemico unico Steve Jobs. L’esito fattivo della vicenda consiste nel fatto che da oggi e per molto tempo si vedranno affiancati nomi quali MSN e Rhapsody, RealNetworks e XBox: ieri rivali, oggi forzosamente uniti.

Microsoft, nel comunicato ufficiale che chiude un caso iniziato a fine 2003, sottolinea in particolare la chiusura di tutte le più pressanti questioni legali (sborsati in pochi anni circa 5 miliardi di dollari) e la molteplicità delle sfaccettature che porterà i due gruppi sullo stesso versante nella battaglia contro il dominio Apple nel settore della musica digitale (nessun riferimento esplicito, ma è questo l’unico profilo di interpretazione avanzabile su un accordo che va in piena controtendenza rispetto a quello che è stato il mercato degli ultimi anni).